Ancora con il fiato sospeso: la portarinfuse Oceania Maru si è incagliata nel Grande Lago amaro del Canale di Suez

Tempo di lettura: < 1 minuto

Port Said – La portarinfuse Oceania Maru, che stava navigando nel Canale di Suez da Nord a Sud, proveniente dal Canada e diretta in Giappone, si è incagliata nel Grande Lago amaro del Canale di Suez.

La nave è bloccata all’uscita da Nord del tratto da poco raddoppiato per cui non dovrebbe causare impedimenti al traffico marittimo.

Attorniata da cinque rimorchiatori la Oceania Maru, che batte bandiera liberiana, è lunga 300 metri e larga 50 metri, ha una stazza di 109mila tonnellate.

L’incidente, che nel Canale di Suez mette subito in allarme per i precedenti, soprattutto, per il blocco del traffico subito nel 2021 con la famosa portacontainer -Even Given, come detto non dovrebbe avere conseguenze sui passaggi delle altre navi nel Canale che, come si sa, è lungo 193 chilometri tra il Mediterraneo e il Mar Rosso e che riduce il transito tra Europa e Asia di 8.900 chiloemtri equivalenti al risparmio di una decina di giorni di navigazione.

Fonte: Adriaports

Condividi :

Altri Articoli :

Iscriviti alla nostra newsletter