Ultimi Articoli

Antonio Morgado, la prima volta del Portogallo al 46° Giro della Lungiana. Nella tappa finale assolo del francese Gruel

Tempo di lettura: 2 minuti

CASANO DI LUNI – È Antonio Morgado il primo portoghese della storia a vincere il Giro della Lunigiana che oggi, nella la Ceparana di Bolano-Casano di Luni, ha visto il francese Thibaud Gruel conquistare il terzo successo consecutivo per la Selezione transalpina. 

Gruel ha attaccato a 45 km dall’arrivo lungo la discesa di Montemarcello, un’azione che non ha visto la reazione del Portogallo della Maglia Verde Antonio Morgado.

A Casano di Luni Gruel ha potuto esultare con 22″ sul gruppo inseguitore regolato da Vlad Van Mechelen.

Tutto immutato in classifica generale dove Antonio Morgado ha vinto con 8″ su Paul Magnier, terzo di giornata, e 17″ sullo slovacco Tomas Sivok.

Nelle altre classifiche sono stati premiati Paul Magnier (Punti), Antonio Morgado (GPM), Simone Gualdi (Giovani), Andrea Raccagni Noviero (Traguardi Volanti), Simone Gualdi (Miglior Italiano), Diego Bracalente (Combattività), Samuele Privitera (Miglior Ligure), Francia (Miglior squadra), Veneto (Miglior squadra italiana).


ORDINE D’ARRIVO

1 Thybaud Gruel (Francia) 2h25’44”
2 Vlad Van Mechelen (Belgio) a 22″
3 Paul Magnier (Francia) st

CLASSIFICA FINALE

1 Antonio Morgado (Portogallo)
2 Paul Magnier (Francia) 8″
3 Tomas Sivok (Slovacchia) 17″

Ha espresso così la sua gioia il vincitore del 46° Giro della Lunigiana, Antonio Morgado: “E’ bellissimo aver vinto una corsa così prestigiosa. Dedico la vittoria ai miei compagni di squadra che sono stati impeccabili. Guardo l’albo d’oro e mi sento orgoglioso di ciò che ho fatto in questi giorni.”


E pochi minuti dopo aver tagliato il traguardo, queste le parole del vincitore di tappa Thybaud Gruel: “E’ una soddisfazione incredibile, sento di aver compiuto una grande impresa e voglio ringraziare tutta la mia squadra, la più forte del Giro della Lunigiana. Sull’ultima salita temevo il rientro dell’inseguitore, il colombiano Pescador, ma ho saputo gestirmi e resistere fino al traguardo.”

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi