Ultimi Articoli

Appello agli italiani: boicottate il gas russo nella giornata mondiale dei diritti dei consumatori

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

Roma – Dalle associazioni dei consumatori italiane arriva un appello per un boicottaggio nazionale del gas proveniente dalla Russia “teso a colpire gli oligarchi di quel paese e lanciare un messaggio di solidarietà al popolo ucraino”.

Si tratta di una duplice iniziativa secondo gli aderenti: meno gas consumiamo e più risparmiamo e meno i nostri soldi andranno ai finanziatori della guerra contro il popolo ucraino. “I consumatori – questo è l’intento degli organizzatori – possono così sanzionare pesantemente chi ha scatenato una guerra di aggressione nel cuore dell’Europa ed essere promotori di pace”.

“Chiediamo a tutti i cittadini consumatori e utenti e alle famiglie di unirsi in un ideale grande abbraccio per la pace e, per un pianeta libero dall’inquinamento, di autoridurre i consumi di luce e gas il 15 marzo, in occasione della giornata mondiale dei diritti dei consumatori, utilizzando l’energia solo per le attività essenziali”, affermano Assoutenti, Assoconsum, Codacons, Codici, Lega Consumatori, Udicon, Associazione Utenti Radiotelevisivi. Oltre il 40% del gas utilizzato in Italia viene importato dalla Siberia e pagato a carissimo prezzo alla società Gazprom di proprietà dello stato e degli oligarchi russi.

La protesta riguarda anche naturalmente l’energia elettrica, in quanto essa è a sua volta prodotta per il 64% con il gas.

Ecco le indicazioni sul come aderire e che cosa fare nella giornata del 15 marzo:
1 – spegnere il riscaldamento o limitarlo a 15 gradi
2 – lavarsi con l’acqua fredda
3 – mangiare cibi senza usare il gas
4 – non usare il ferro da stiro, la lavatrice, la lavastoviglie e nessun altro elettrodomestico o limitarne fortemente l’utilizzo
5 – ridurre l’uso del cellulare, del computer e del televisore alle sole emergenze (comunicazioni essenziali, radio e telegiornali).

Assoutenti, Assoconsum, Codacons, Codici, Lega Consumatori, Udicon, Associazione Utenti Radiotelevisivi ripetono che così “i consumatori italiani possono dare un forte segnale di solidarietà al popolo ucraino invaso e al popolo russo oppresso e per questo rivolgono “un appello a tutte le associazioni, da quelle del volontariato a quelle ambientaliste, ai sindacati e ai partiti politici, affinché aderiscano all’iniziativa del 15 marzo in segno di protesta contro la guerra proveniente dalla Russia, teso a colpire gli oligarchi di quel paese e lanciare un messaggio di solidarietà al popolo ucraino”.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi