Ultimi Articoli

Armatori e cantieri a confronto nel Comitato italiano con il Rina per la decarbonizzazione marittima navale

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

Roma – Genova – É nato il Comitato Italiano per la de carbonizzazione del settore marittimo-navale del RINA, la società di classificazione navale.

La finalità del comitato è il confronto di idee, lo studio e la promozione di nuovi metodi per raggiungere i target stabiliti dalle Nazioni Unite per l’industria dello shipping con l’IMO 2050, finalizzata alla de carbonizzazione del settore e del quale faranno parte i principali stakeholder.

Il dialogo tra armatori, cantieri, progettisti e produttori di componentistica avrà l’obiettivo di identificare opportunità immediate e potenziali in ambito tecnologico, normativo e finanziario.

Il Comitato Italiano non è un unicum nel più ampio programma di de carbonizzazione che il RINA sta portando avanti. L’azienda ha, infatti, già avviato nel corso del 2021 Comitati in Grecia, Nord Europa e Asia.

Con il Comitato italiano per Salvatore d’Amico, fleet director del Gruppo d’Amico e presidente del Comitato, “Si ha  l’opportunità di creare un nuovo paradigma grazie a soluzioni immediatamente applicabili che potrebbero accelerare il processo di de carbonizzazione. Non è possibile vincere questa sfida da soli e la cooperazione è indispensabile affinché il settore ne possa beneficiare per intero.”

I membri si incontreranno periodicamente. Saranno, inoltre, organizzati incontri in altri paesi al fine di massimizzare la partecipazione multisettoriale e multicompetenza.

Nel Comitato sono già stati creati dei gruppi di lavoro con focus differenti: Fuel EU Maritime & ETS (Emission Trading System), presieduto da Andrea Cosulich, Presidente Onorario Fratelli Cosulich LNG Activities; IMO EEXI, CII & Operational Profiles, guidato da Vincenzo Romeo, AD Nova Marine Carriers; Sustainable Finance and Fundings, presieduto da Marco Fiori, AD Premuda. A breve, inoltre, verrà costituito un team Hydrogen and Ammonia.

——————————————————-

RINA fornisce un’ampia gamma di servizi nei settori Energia, Marine, Certificazione, Real Estate e Infrastrutture, Mobilità e Industry. Con ricavi netti al 2020 pari a 495 milioni di euro, oltre 4.000 risorse e 200 uffici in 70 paesi nel mondo, RINA partecipa alle principali organizzazioni internazionali, contribuendo da sempre allo sviluppo di nuovi.

Nella foto Ugo Salerno ad del Registro Navale Italiano (Rina)

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi