Assagenti: più agevolazioni doganali e fiscali per i cantieri navali e più investimenti nella formazione professionale

Tempo di lettura: < 1 minuto

Genova – Le innovazioni per la nautica saranno al centro della tavola rotonda “Economia e fiscalità del mare – una bussola per gli operatori della nautica”, organizzata da ARcom Formazione e Assagenti, oggi alle 17 alla Camera di Commercio di Genova.

Quali innovazioni? Eccole in sintesi: più agevolazioni doganali e fiscali per i cantieri navali e più investimenti nella formazione professionale.

“Arrivati a metà di un 2023 che sta segnando una crescita straordinaria della nautica, abbiamo pensato di fare il punto sui temi più innovativi e interessanti per gli operatori del settore – dice Sara Armella, avvocato e direttore scientifico di ARcom Formazione – novità che hanno riguardato i servizi di refitting navale, un business che raggiunge quasi la metà del valore di produzione (46%) dell’intera filiera italiana della nautica (oltre 7 miliardi di euro), grazie anche all’introduzione delle agevolazioni relative ai regimi doganali di temporanea importazione e perfezionamento attivo, oltre alle semplificazioni in materia di iva anche per le imbarcazioni battenti bandiera extra-Ue”.

Per Massimiliano Giglio, segretario di Assagenti “quale migliore occasione della tappa finale dell’Ocean Race per parlare di tematiche che interessano più di 200 imprese italiane che generano un valore di produzione di oltre 3,3 miliardi di euro?”.

Sarà anche l’occasione per approfondire gli aspetti del protocollo di intesa tra l’Agenzia delle dogane e Confindustria Nautica del marzo scorso per sviluppare la collaborazione tra le imprese della nautica e le Autorità doganali.

 

Condividi :

Altri Articoli :

Iscriviti alla nostra newsletter