Ultimi Articoli

Bloomberg: sono 140 navi bloccate nei porti del Mar Nero. P&I London Club: assicurazioni a rischio

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

Londra –  Sarebbero ben 140 le navi (petroliere, cargo e navi da trasporto di grano) rimaste bloccate nei porti e nelle coste dell’Ucraina sul Mar Nero dall’inizio del conflitto, undici giorni fa.

La fonte citata per questo censimento è Bloomberg, che ha analizzato i dati provenienti dai registri e i sistemi di tracciamento rotte.
Le navi non possono lasciare i porti per mancanza di piloti, hanno spiegato all’agenzia, vari armatori e compagnie di navigazione mentre parte del Mar Nero è infestato dalle mine come dimostra l’affondamento del cargo panamense (di proprietà estone) Helt.
Le navi bloccate hanno e pongono problemi nel commercio di prodotti alimentari di cui l’Ucraina è forte esportatore.
Il traffico marittimo dalla Russia è invece ancora attivo, come dimostra anche la nave giunta nel Porto della Spezia con un carico di zinco, ma gli effetti, anche indiretti, delle sanzioni europee ed occidentali iniziano a farsi sentire e potrebbero de facto paralizzarlo o ridurlo con ripercussioni negative sui prezzi delle materie prime, già a livelli record.

 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi