Ultimi Articoli

Capitanerie: porti vietati da domani alle navi che battono bandiera della Federazione russa

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Roma – Da domani, domenica 17 aprile, i porti italiani non permetteranno più l’attracco alle navi che battono bandiera russa.

Lo stabilisce una circolare del Comando generale delle Capitanerie di Porto, che recepisce la direttiva dell’Unione europea dell’8 aprile scorso con la quale sono state introdotte le ulteriori sanzioni nei confronti della Russia.

La circolare spiega inoltre che le imbarcazioni battenti bandiera russa che si trovano attualmente nei porti italiani dovranno lasciarli una volta completate le proprie attività commerciali. Si spiega inoltre che “la misura si applica anche nei confronti delle navi che abbiano cambiato la propria bandiera, da russa a qualsiasi altra nazionalità, dopo il 24 febbraio 2022”.

Nel Porto della Spezia aveva attraccato ai primi di marzo una nave russa, la Hilamaya, proveniente dal porto pure esso russo di Novorossisk sul Mar Nero con un carico di lingotti di zinco a aveva proceduto alle operazioni di scarico dei 5.185 legacci. Da domani dunque questo non potrebbe più accadere

Nella foto la nave cargo Hilamaya battente bandiera della Federazione russa attraccata al molo Garibaldi del Porto della Spezia

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi