Ultimi Articoli

Cna La Spezia ricorda il credito di imposta a favore delle imprese per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale 

Tempo di lettura: 2 minuti

LA SPEZIA – Cna ricorda che il DL Aiuti Bis, approvato ad agosto, riconosce per il terzo trimestre del 2022 il credito d’imposta, a favore delle imprese per l’acquisto di energia elettrica e gas, già previsto dall’art.3 del DL n.21/2022.

Il decreto “anti rincari” (DL n.21/2022) prima e il decreto “Aiuti” (DL n.50/2022) poi, hanno introdotto e potenziato i crediti d’imposta per calmierare l’aumento dei costi di energia elettrica e gas naturale innescati dalla guerra russa in Ucraina, dati i preoccupanti aumenti legati alle spese energetiche che le imprese stanno subendo.

Per Energia elettrica: potranno avvalersene le imprese dotate di contatori di potenza pari o superiore a 16,5 kW, a parziale compensazione dei maggiori oneri effettivamente sostenuti per l’acquisto della componente energia. Il credito di imposta è pari al 15% della spesa sostenuta per l’acquisto della componente energetica, effettivamente utilizzata nel terzo trimestre dell’anno 2022, comprovato mediante le relative fatture d’acquisto, qualora il prezzo della stessa, calcolato sulla base della media riferita al secondo trimestre 2022, al netto delle imposte e degli eventuali sussidi, abbia subito un incremento del costo per kWh superiore al 30% del corrispondente prezzo medio riferito al medesimo trimestre dell’anno 2019.

Per Gas Naturale: riconosciuto il credito di imposta pari al 25% della spesa sostenuta per l’acquisto del gas terzo trimestre dell’anno 2022, per usi energetici diversi dagli usi termoelettrici, qualora il prezzo di riferimento del gas naturale, calcolato come media, riferita al secondo trimestre 2022, dei prezzi di riferimento del Mercato Infragiornaliero (MI-GAS) pubblicati dal Gestore del mercati energetici (GME), abbia subìto un incremento superiore al 30% del corrispondente prezzo medio riferito al medesimo trimestre dell’anno 2019.

Il calcolo del costo medio e del suo incremento vengono derivata sulla base solo di alcune voci contenute nelle fatture e non sono semplici. Consigliamo di richiedere al proprio fornitore il calcolo dell’incremento del costo della componente energetica e l’ammontare della detrazione spettante per il terzo trimestre dell’anno 2022. Ovviamente è necessario che il fornitore del primo trimestre 2022 sia il medesimo del primo trimestre 2019. Le modalità applicative e di fruizione del credito d’imposta, compresa la facoltà di cessione ad altri soggetti, sono le medesime previste dagli analoghi contributi riconosciuti per i primi due trimestri del 2022. Ricordiamo che la procedura prevede di inviare le bollette saldate.

Per informazioni e supporto contattare Cna La Spezia 0187.598080 mail info@cnalaspezia.it o giuliana.vatteroni@cnalaspezia.it.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi