Ultimi Articoli

Destinati alla sperimentazione dell’idrogeno sul trasporto stradale e ferroviario 530 milioni di euro

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Roma – Le risorse del PNRR per la sperimentazione dell’idrogeno sul trasporto stradale e ferroviario ammontano rispettivamente a 230 e 300 milioni di euro, per “affrontare la grande sfida della sostenibilità, riducendo la dipendenza dei trasporti dai combustibili fossili”.

Questa la dichiarazione rilasciata dal Viceministro delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili, Teresa Bellanova, durante l’incontro su ‘Idrogeno: progetti in corso con il PNRR e opportunità per i territori’ organizzato a Bari da Renael, la Rete Nazionale delle Agenzie Energetiche Locali.

“L’idrogeno – ha spiegato Bellanova – può rappresentare una valida e concreta soluzione per l’ecologizzazione e l’ammodernamento della mobilità nel suo complesso”. “Fermo restando il vincolo del 40% al Sud – ha aggiunto il viceministro – saranno ripartite in funzione della percentuale di traffico”, prevedendo “lo sviluppo di circa 40 stazioni di riferimento, implementando progetti di sperimentazione delle linee a idrogeno e realizzando veri e propri corridoi green”.

Per quanto riguarda il trasporto ferroviario “intendiamo convertire verso l’idrogeno le linee non elettrificate in regioni caratterizzate da elevato traffico in termini di passeggeri e con un forte utilizzo di treni a diesel”, con “la realizzazione di 10 stazioni di rifornimento su 6 linee ferroviarie, in Lombardia, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna, Abruzzo, Umbria e Lazio”.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi