Docce fredde a catena: l’aumento delle tariffe dei treni in Liguria fa anche aumentare il prezzo delle Card Cinque Terre: ecco la tariffa invernale dal  1° gennaio 2022

Tempo di lettura: < 1 minuto

CINQUE TERRE – Gli aumenti delle tariffe (o dei costi e dei prezzi in generale) come si sa non si esauriscono in se stessi ma generano effetti a catena, su tutta la catena.

Così è stato per l’aumento annunciato e subito applicato delle tariffe dei treni in Liguria. E poiché dunque con l’inizio del 2022 sono state ritoccate le tariffe ferroviarie regionali, non ne è andato esente il supplemento e il giornaliero delle Cinque Terre, che si è tradotto nel conseguente aumento del costo della Card Cinque Terre emessa dal Parco ma in sinergia con Trenitalia.

Alle reazioni che non si sono fatte attendere di residenti, frequentatori e operatori della zona, l’Ente Parco ha risposto con una nota pubblicata sul suo sito che “l’adeguamento tariffario della Carta Multiservizi Cinque Terre Card Treno non prevede alcun aumento dei corrispettivi per l’Ente Parco ed è dovuto all’entrata in vigore del nuovo Contratto di Servizio tra Trenitalia e Regione Liguria”.

Appunto. Come volevasi dimostrare ma che era praticamente scontato per la legge degli effetti indotti.

Si sa in più solo che da Riomaggiore sono già pronti a chiedere un confronto all’interno della Comunità del Parco per affrontare la situazione.

Ecco intanto la tariffa invernale in vigore dal  1° gennaio 2022

  • 1 giorno adulto 14,80 euro
  • 2 giorni adulto 26,50 euro
  • 1 giorno ragazzo 8,50 euro
  • 1 giorno over 70 11,20 euro
  • 1 giorno famiglia 36,20 euro.

Condividi :

Altri Articoli :

Iscriviti alla nostra newsletter