FRUIT LOGISTICA 2023 a Berlino: Autorità di Sistema Portuale e Tarros promuovono i traffici ortofrutticoli del porto spezzino

Tempo di lettura: 2 minuti

Berlino – La FRUIT LOGISTICA 2023, tra le più importanti al mondo per la logistica dei prodotti agroalimentari a Berlino vede presente l’Autorità di Sistema Portuale che, con il Gruppo Tarros, promuove i traffici reefer legati al trasporto di frutta e verdura nei porti.

Stamani, grazie alla collaborazione sempre più stretta con la Regione Liguria (Liguria International, Gruppo Filse), anch’essa presente alla manifestazione con un proprio stand, all’interno della presentazione del cluster portuale Ligure introdotta dall’assessore allo Sviluppo Economico, Andrea Benveduti, il Segretario Generale dell’AdSP, Federica Montaresi, ha illustrato le potenzialità e gli investimenti dei Porti della Spezia e di Marina di Carrara.

“Con gli attuali 564 attacchi per l’alimentazione elettrica dei containers refrigerati presenti in porto, i magazzini refrigerati nel Centro Unico dei Servizi alle merci nel retroporto di Santo Stefano di Magra e le semplificazioni sui controlli alla merce introdotte grazie del S.U.DO.CO. – Sportello Unico Doganale dei controlli; le interessanti novità e opportunità di investimento che verranno avviate con la prossima realizzazione della Zona Logistica Semplificata, che include anche le aree della Food Valley emiliana; i 682 milioni di Euro di investimenti pubblico/privato in infrastrutture, innovazione e sostenibilità, i porti dell’AdSP potranno ragionevolmente ambire ad ottenere una fetta sempre più ampia nell’ambito traffico dei prodotti agroalimentari. Ringrazio la Regione Liguria e in particolare l’Assessore Benveduti per essere al nostro fianco in iniziative come Fruit Logistica, e per il suo sostegno istituzionale ai nostri progetti strategici di sviluppo del sistema portuale”, ha detto il Segretario Generale dell’AdSP, Federica Montaresi.

Riccardo Bonamino, Direttore Agenzia Italia Gruppo Tarros: “Ringraziamo l’Autorità di Sistema Portuale per l’opportunità di poter sviluppare il settore frigo, da sempre importante per lo sviluppo della nostra azienda e della industria agroalimentare italiana.

Questa fiera è strategica sotto molti punti di vista. In questi giorni abbiamo per esempio consolidato i precedenti contatti avviati durante la scorsa edizione della fiera, che ci hanno consentito di attivare il trasporto di una quantità considerevole di mele dall’Italia alla Libia, grazie al servizio diretto che abbiamo dalla Spezia e da Genova con Tripoli e Misurata. Un traffico nuovo che potrebbe arrivare alla Spezia dall’Egitto riguarda svariati prodotti tipo patate, carciofi, cipolle, arance, che noi provvediamo a trasportare agli importatori di buona parte dell’Italia. In questi giorni abbiamo avviato numerosi e proficui contatti che implicano nuove possibilità di lavoro. Grazie ai nuovi investimenti in infrastrutture che riguardano il Terminal del Golfo, aumenterà il focus sulle merci in reefer, con la realizzazione di nuovi spazi attrezzati, adatti ad accogliere i contenitori refrigerati”

 

Condividi :

Altri Articoli :

Iscriviti alla nostra newsletter