Ultimi Articoli

“Giornata del Mare e della cultura marinara”: coinvolti 54 enti e istituzioni, 38 le offerte formative

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

LA SPEZIA – Si celebrerà domani, lunedì 11 aprile, la “Giornata del Mare e della cultura marinara” in conformità con il nuovo Codice della navigazione (Decreto Legislativo 3 novembre 2017, n. 229).

La Giornata del Mare è finalizzata alla costruzione, in particolare nelle giovani generazioni, della consapevolezza del valore della transizione ecologica e della cultura del mare, valorizzando la vocazione marittima del Paese. L’ evento dell’11 aprile, mette inoltre in rilievo come la risorsa mare contribuisca allo sviluppo sociale ed economico del territorio.

L’edizione 2022 viene peraltro a confermare e a rafforzare la coesione che si è creata alla Spezia tra Capitaneria di Porto, Istituto Scolastico Regionale e Lega Navale Italiana, e tra istituzioni, enti e associazioni che cooperando, sono riuscite a realizzare un impianto formativo di laboratori e mostre che vedrà coinvolti: 54 tra istituzioni, enti e associazioni; 38 offerte formative tra laboratori, mostre, premiazioni sulle tematiche che riguardano ambiente, biologia, territorio, arte marinaresca, sport, orientamento, tecnologia, arte e letteratura e quest’anno, per la prima volta anche professioni del mare e blu economy, abbracciando con i laboratori i tre Comuni che si affacciano sul Golfo.

Le sedi della Festa del Mare: alla Spezia: DLTM-Falcomatà, Sezione Velica MM, Assonautica, Passeggiata Morin, Zona antistante Capitaneria di Porto, Molo Italia, Stazione Marittima, Circolo Velico Sp, IIS Nazario Sauro, Cantiere San Lorenzo, Porto Lotti; a Lerici: San Terenzo e Circolo Velico Erix, a Porto Venere: Fezzano- Goletta Oloferne, Le Grazie- Cantiere della Memoria

Ad arricchire la Giornata del Mare ci sarà il Premio Nereidi 3.0: “Parole, suoni, colori del mare” che stimola i ragazzi di tutte le età, attraverso un momento creativo, per comprendere e celebrare il mare. Il premio è articolato in quattro sezioni: disegni per la scuola primaria, racconto breve o poesia per gli istituti secondari di primo grado, racconto breve o poesia per il centro d’istruzione per gli adulti e video per gli istituti secondari di secondo grado. La giuria, della quale fanno parte anche i maestri Pietro Bellani, Giuliano Tomaino, Francesco Vaccarone, “renderà merito agli elaborati dei ragazzi”.

Cristiana Pagni, presidente di IBG, organizzatrice di Seafuture manifestazione internazionale le cui tematiche vertono a 360° sul mare premierà le tre tesi vincitrici del “SEAFUTURE Awards 2021”. Il premio è rivolto a laureati, dottorandi e dottori di ricerca che hanno sviluppato tesi sperimentali, magistrali o di dottorato, legate allo sviluppo di processi e prodotti nell’ambito delle tecnologie del mare. Il premio intende valorizzare le tesi sperimentali che approfondiscono tecnologie e progetti del mare impiegabili in settori diversi, che utilizzino materiali innovativi, prevedano attività di refitting, facciano ricorso a tecnologie IoT, riguardino la robotica, a basso impatto ambientale.

E a fronte della ricchezza dei contenuti e della completezza dei temi l’evento spezzino è stato inserito nell’Agenda dell’European Maritime  Day 2022.

 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi