Ultimi Articoli

Golfo di Levanto, iniziate le operazioni di dragaggio nell’area nautica di Vallesanta

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

LEVANTO – Con l’arrivo nel Golfo di Levanto dell’imbarcazione della ditta spezzina “Art Sub srl” sono iniziate, nella mattinata di giovedì 28 aprile, le operazioni di dragaggio per il ripristino delle condizioni di navigabilità dei natanti all’interno dell’area nautica di Vallesanta e di attracco dei traghetti turistici davanti allo scoglio della Pietra.

I due specchi acquei levantesi, posti alle estremità del golfo, continuano infatti ad essere oggetto dell’insabbiamento che costringe il Comune ad attuare periodicamente gli interventi necessari per riportare i fondali alle altezze richieste per un utilizzo in sicurezza da parte delle imbarcazioni.

L’intervento in atto è diviso in due parti.

A Vallesanta viene attuato il progetto elaborato e finanziato dalla “Levante multiservizi srl” rivolto sia a liberare dalla sabbia in eccesso lo specchio acqueo (in particolare lo scalo riservato ai diportisti residenti), sia a prelevare dal fondale i massi che le mareggiate hanno tolto dalla diga e riposizionarli sulla struttura a protezione dell’area.

Alla Pietra si procederà al consueto dragaggio davanti allo scoglio su cui attraccano i traghetti, per ripristinare le condizioni di navigabilità dei natanti che effettuano il servizio di trasporto turistico lungo la costa. In questo caso l’intervento, del costo di circa 35 mila euro, è finanziato in parti uguali dal Comune di Levanto e dal consorzio di navigazione “Cinque Terre – Golfo dei poeti”.

Contestualmente, nei primi giorni di maggio prenderà il via anche il ripascimento delle spiagge maggiormente colpite dall’erosione delle mareggiate.

Un’operazione che non verrà effettuata importando materiale inerte dall’esterno (negli scorsi anni era stata acquistata ghiaia proveniente dal letto del fiume Po), ma prelevando la sabbia dagli arenili di levante (dove si verificano sempre forti accumuli di materiale) e distribuendola sulle spiagge centrali e di ponente, quelle maggiormente impoverite dalla risacca.

“Anche quest’anno l’amministrazione comunale interviene a sostegno degli operatori balneari e del trasporto marittimo costiero al fine di consentire una fruizione efficiente e in sicurezza del golfo e delle spiagge fin dall’avvio della stagione turistica – dice il sindaco, Luca Del Bello – E lo fa, come sempre, con la collaborazione dei diretti interessati e, in due casi, la partecipazione economica alle spese (il consorzio di navigazione “Cinque Terre – Golfo dei poeti” per il dragaggio alla Pietra) o l’intero finanziamento dell’opera (la “Levante sviluppo srl” per dragaggio e ripascimento della diga nell’area nautica a Vallesanta)”.

Il primo cittadino fa anche chiarezza sui tempi di realizzazione degli interventi: “Siamo in linea con quanto fatto gli scorsi anni: ad esempio, nel 2017 gli interventi sono iniziati a metà maggio, lo scorso anno sono stati realizzati nell’ultima decade di maggio”.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi