Ultimi Articoli

Guardando questa spiaggia cinese anche il concetto di affollamento perde per noi significato

Tempo di lettura: < 1 minuto

Cina – Il bilancio di luglio del Sindacato italiano balneari chiuso con un 30% in meno di presenze nelle spiagge (causa caro carburante e covid) ci induce a proporre l’immagine di una spiaggia cinese con presenze per noi inimmaginabili.

Immagine che può spiegare il perché della tolleranza zero stabilita con ferrea determinazione dal governo di Pechino laddove si manifesti il covid ma anche ridimensionare le critiche e le lamentele che a volte si sollevano contro il troppo affollamento in parte delle nostre spiagge.

Un’over frequentazione che è stata limitata anche da noi nei due anni di pandemia acuta e diffusa e che continua ad esserlo, come si è visto come una delle due cause della perdita di presenze balneari nello scorso mese di luglio.

Vogliamo comunque dure che, fatte le debite proporzioni, guardando le immagini “incredibili” della presenza di bagnanti in una spiaggia cinese, in quelle italiane, pur affollate, almeno si riescono a distinguere le persone e comunque un minimo di distanza vitale è quasi sempre assicurata anche nelle spiagge libere.

Tant’è che ci ha postato questa foto ha anche scherzosamente avvertito che se in una spiaggia simile perde un bimbo fa prima a farne un altro che a ritrovarlo.

 

 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi