Ultimi Articoli

I tassisti spezzini di Cna e Confartigianato in sciopero: è arrivata troppo tardi la proposta del Ministero 

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

LA SPEZIA – È arrivata tardi la proposta della viceministra Teresa Bellanova di aprire un tavolo per riscrivere l’art. 10 del DDL concorrenza, pertanto anche i tassisti spezzini di Confartigianato e CNA aderiscono al fermo nazionale proclamato per oggi e domani, 5 e 6 luglio.

Del resto, aldilà della appezzata disponibilità, di recepire tutte le richieste avanzate dalle Associazioni il percorso è ancora tutto da fare e la priorità è che l’incontro con il Ministero avvenga al più presto. 

 I temi in discussione sono noti da tempo, tra cui: la distinzione netta tra servizio taxi e servizio NCC, la semplificazione adempimenti amministrativi e, soprattutto, la regolazione delle piattaforme digitali distinguendo tra intermediazione e interconnessione, precisando che quest’ultima è quella effettuata dagli organismi economici che hanno responsabilità nel trasporto fin dall’origine del contratto.

 I rappresentanti spezzini, Alberto Caruso di CNA Taxi e Daniele da Costa di Confartigianato Taxi, consci dell’importanza di essere un servizio pubblico confermano che saranno comunque garantiti ai cittadini i servizi essenziali, come per esempio i viaggi da e verso l’Ospedale.

 

 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi