Ultimi Articoli

Il grande spettacolo di Amalfi, che si è aggiudicato il trofeo, per il Palio delle Repubbliche Marinare

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 3 minuti

Amalfi Si è concluso con un fantasmagorico spettacolo pirotecnico nel cielo di Amalfi la giornata del Palio delle Repubbliche Marinare preceduto dal corteo in costume fino alla cattedrale con gli amalfitani in delirio per la vittoria.

Il galeone di Amalfi, al termine di un serrato testa a testa con Venezia, ha vinto infatti a sessantaseiesima edizione del Palio delle Repubbliche Marinare. Sulle acque di casa, il galeone amalfitano allenato da Antonio La Padula – per anni membro dello staff tecnico della Nazionale, dalle categorie giovanili fino all’Italremo olimpico – si è imposto in chiusura sulla barca veneta, in testa sin dal primo colpo ma che negli ultimi metri dei 2000 di gara ha subito il ritorno di Amalfi, che ha vinto la Regata Storica grazie al serrate di Giovanni Abagnale, Vincenzo Abbagnale, Mario Paonessa, Salvatore Monfrecola, Luca Parlato, Luigi Lucibello, Luigi Proto, Alberto Bellogrado e al timone Vincenzo Di Palma. Al terzo posto Genova campione in carica, quarta piazza per Pisa.

Per il terzo anno consecutivo dunque, ad aggiudicarsi il Palio è il galeone padrone di casa, dopo Venezia in laguna nel 2019 e Genova a Prà nel 2021 (nel 2020 la gara non si tenne a causa della pandemia), e con questo successo Amalfi sale a quota 14 vittorie, nella classifica guidata sempre da Venezia, prima in ben 34 occasioni. 10 invece i successi per Genova e otto per Pisa. Da segnalare che ieri, antipasto della Regata Storica è stata la prima edizione del Palio delle Repubbliche Marinare in equipaggi misti. La vittoria, sui 1000 metri del percorso, è andata a in questo caso a Genova, prima su Pisa, Amalfi e Venezia.

Ad Amalfi è andato il trofeo in oro e argento realizzato dalla scuola orafa fiorentina, che verrà rimesso in palio in occasione della regata successiva.

Nel medagliere tiene testa Venezia con 34 vittorie, segue Amalfi con 13 trionfi, poi Genova con 10 vittorie, infine Pisa con 8 successi.

C’è da dire che la rosa delle repubbliche raccoglie il meglio della tradizione canottistica italiana: sono ben 11 gli atleti della Nazionale Italiana Canottaggio che si ritroveranno nelle acque amalfitane per ‘incrociare’ remi da rivali: Giovanni Abagnale (medaglia di bronzo Olimpiadi a Rio 2016), Vincenzo Abbagnale (campione del mondo nonché figlio di Giuseppe Abbagnale), Salvatore Monfrecola (campione del mondo under 23) per Amalfi, Alessandro Bonamoneta, Cesare Gabbia, Lorenzo Gaione, Davide Mumolo per Genova, Pietro Cangialosi, Sebastiano Carrettin, Luca Chiumento per Venezia e Niels Torre per Pisa.

Soddisfazione però è arrivata dalla prima edizione – simbolica – della gara mista. Il Comitato Generale delle Antiche Repubbliche Marinare ha approvato all’unanimità l’istituzione di una nuova gara, sempre su galeoni, con equipaggio misto – con donne e non più di quattro uomini – sulla distanza di mille metri.

Ecco gli equipaggi della Regata:

GENOVA – GALEONE BIANCO Alessandro Calder Timoniere. Davide Mumolo (capovoga Fiat campo e mondiale junior e medaglia di bronzo ai mondiali assoluti team nazionale); Enrico Perino, Cesare Gabbia (campione mondiale under 23 e medaglia di bronzo ai campionati mondiali assoluti); Alessandro Bonamoneta e Lorenzo Gaione (da quest’anno nel team olimpico); Edoardo Marchetti, Federico Garibaldi e Giacomo Costa (campioni mondiali in 4 di coppia Costal Rowing); Andrea Licatolosi Riserva; Riccardo Corsinovi Riserva; Michele Maspero Riserva; Andrea Anfosso Allenatore; Vincenzo Mancuso Allenatore; Stefano Crovetto Direttore Sportivo.

AMALFI – GALEONE AZZURRO Vincenzo Di Palma Timoniere; Luigi Lucibello; Luca Parlato; Vincenzo Abbagnale; Giovanni Abagnale; Salvatore Monfrecola; Mario Paonessa; Alberto Bellogrado; Luigi Proto; Gennaro Gallo Riserva; Andrea Maestrale Riserva. Staff tecnico: Antonio La Padula Allenatore, Giuseppe Ingenito Direttore Tecnico, Domenico Carbone Medico Sportivo.

PISA – GALEONE ROSSO Gabriele Ciulli Timoniere; Edoardo Margheri; Federico Dini; Luigi Mostardi; Emanuele Giarri; Daniele Sbrana; Giulio Francalacci; Andrea Pazzagli; Simone Barandoni; Massimiliano Landi Allenatore; Tommaso Antoni Direttore Sportivo; Edoardo Bellani Nostromo; Luca Possenti Nostromo; Francesco Vanni Nostromo.

VENEZIA – GALEONE VERDE Stefano Morosinato Timoniere; Davide Stefanile; Sebastiano Carrettin; Pietro Cangialosi; Mattia Colombi; Luca Chiumento; Gustavo Ferrio; Tommaso Santi; Jacopo Colombi; Nicola Zorzetto Riserva; Giovanni Poli Riserva; Lorenzo D’Ambrosi Riserva; Davide Menegazzi Riserva; Massimo Martini Allenatore; Stefano Morosinato Allenatore; Mauro Serena Direttore Tecnico.

Va aggiunto che all’evento storico-agonistico la tv ligure di Primocanale ha dedicato ampi servizi in diretta domenica e lunedì in differita sullo spettacolo pirotecnico

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi