Ultimi Articoli

Il Palio del Golfo raccontato attraverso la storia delle borgate: Portovenere

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

PORTOVENERE – Dopo aver parlato della storia del Palio in generale, passiamo a discutere della storia delle singole borgate. Partiamo quindi dall’imbarcazione n°1, vale a dire la borgata di Portovenere. 

Borgata ricca di storia, così come il bellissimo paese del quale fa parte e nel quale, ogni anno, si riversano milioni di persone da tutto il mondo per ammirarne le meraviglie di cui è ricco. 

Sempre presente sin dalle primissime edizioni la borgata numero 1 cerca di portare a casa l’ambito gonfalone, nel 1932 un piazzamento al 3° posto è il massimo raggiunto in quegli anni, il decennio si conclude con piazzamenti discreti ma non idilliaci. Bisogna aspettare il 1953, quando grazie ad una splendida imbarcazione ed un equipaggio di assoluto valore, il Palio viene conquistato finalmente dai bianco-rossi grazie a Bertelà, Pasquali, Romeo e Gianardi timonati da Baracco. Proprio da quella edizione il palio non si corse più sui 2.800 mt ma scese agli attuali 2.000 con tre giri di boa. 

L’anno successivo (1954) la disfida presenta una particolarità che lo renderà unico: a disputarlo sono infatti 14 imbarcazioni, cosa mai più successa. Il Portovenere, favorito per la vittoria, rispetta il pronostico, vince il palio migliorando di 2” il tempo dell’anno precedente, 2° Cadimare, 3° l’esordiente Tellaro. I trionfatori sono Bello, Pasquali, Romeo e Vitti timonati da Baracco. Seguiranno negli anni successivi tre piazzamenti da podio: 2° posto nel ’55, 3° nel ’56 e ’57. 

Gli anni ’60 sono avari di risultati, se si esclude un 4° posto conquistato nel 1966. Arrivando agli anni ’70 si parte con la prima vittoria nella categoria Juniores che vincono in 5’57”05, staccando di soli 5 decimi il Cadimare. Ma sono gli anni successivi a regalare emozioni e gioia alla borgata numero 1. 4° posto nel ’74 e ’75, 2° nel ’76 e finalmente 1° nel 1977. A vincere alla Morin sono Cabano, Fui, Mazzolini e Cozzani timonati da Pazzi, 2° è il Cadimare e 3° il Marola. Il Palio del ’77 è un vero e proprio trionfo per il paese. Infatti nella stessa edizione viene anche conquistata la vittoria nel palio riservato alla categoria juniores e nella sfilata. 

I favolosi anni ’70 si concludono con un 4° posto nel ’78 e un 5° nel ’79, ma anche con la vittoria nel Palio riservato alle giovani leve in quest’ultima stagione. Negli anni ’80 spiccano soltanto un 4° posto nell’edizione del 1984 ed un 2° posto nel Palio juniores nel 1985. 

Anni ‘90 un po’ bui per quanto riguarda i risultati in sé e per sé, è dal 2008 infatti che inizia la rinascita della borgata, grazie a un gruppo coeso di donne e uomini del paese con l’intento di riportare in alto il nome del paese e della borgata. Poco per volta, questa mini rivoluzione sta dando i suoi frutti, ne sono la testimonianza 2 palii junior, 1 palio femminile e 3 edizioni della sfilata. 

D’ora in avanti tutti gli abitanti di Portovenere e coloro i quali amano questo bellissimo paese si augurano che la borgata possa nuovamente far ritrovare un attaccamento viscerale all’imbarcazione n°1. 

STORICO VITTORIE 

Equipaggio senior: 3 vittorie 

Equipaggio junior: 5 vittorie 

Equipaggio femminile: 1 vittoria 

Sfilata: 7 vittorie 

Gianmarco Salis

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi