Ultimi Articoli

Il Sipario Mare a Bocca di Magra si alza per ” Maqroll, gabbiere”, il marinaio che scruta il mondo dall’albero più alto del veliero

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

“Sipario mare. I borghi raccontano”, ideato e diretto da Sergio Maifredi per Teatro Pubblico Ligure, si chiuderà domenica 8 agosto alle 21,30, a Bocca di Magra, con lo spettacolo di musica e parole Maqroll, gabbiere.

Ispirato ai romanzi di Alvaro Mutis e diretto da Maifredi, è scritto e interpretato da Federico Sirianni, voce, canzoni, narrazioni e chitarra, accompagnato da Raffaele Rebaudengo, viola e tastiere, e Filippo FiloQ Quaglia, sequenze e basso. Maqroll, gabbiere parte da Alvaro Mutis, lo scrittore colombiano che al marinaio che di vedetta sull’albero maestro, ha dedicato la saga Imprese e tribolazioni di Maqroll il gabbiere, figura solitaria e cruciale, a cui prima di Federico Sirianni si è ispirato un altro cantautore genovese, Fabrizio De Andrè. In Smisurata preghiera dell’album Anime salve, con il verso “in direzione ostinata e contraria” Faber si riferisce alle minoranze che non hanno paura di guardare verso l’ignoto.

Su questa tradizione si inserisce, con questo nuovo spettacolo di parole e musiche originali con Sirianni, Rebaudengo e Quaglia diretti da Maifredi. Perché parlare del gabbiere? Perché è il marinaio che si occupa di tutto il sistema delle vele di una nave, è quello che passa la maggior parte del tempo di navigazione sull’albero più alto, è quello che vede le cose, la terra, i banchi di pesce, i capodogli, i naufraghi, prima degli altri. 

Per Mutis, è il testimone dell’incollocabilità, l’Ulisse che arrivato a Itaca decide comunque di imbarcarsi di nuovo e riprendere il viaggio per nient’altra ragione del viaggio.

In questo spettacolo Maqroll è al timone di un vecchio cargo mercantile (il cosiddetto “tramp steamer”) per raccontare la condizione esistenziale dell’uomo, vista come un lungo viaggio per mare; un viaggio in cui i grandi personaggi della letteratura marina (il capitano Achab di Melville, il pescatore Santiago di Hemingway, gli ammutinati del Bounty, l’albatro ucciso dal vecchio marinaio di Coleridge) s’incrociano sulle rotte più pericolose, tra tempesta e bonaccia, tra venti avversi e mostri marini. Maqroll è anche il titolo del nuovo album di Sirianni, con le canzoni che saranno la colonna sonora di questo incredibile viaggio per mare, la narrazione la stella polare per guidare il pubblico fino all’agognato porto. Maqroll è anche il titolo del nuovo concept album di Sirianni, uscito il 21 giugno e preceduto dal singolo La ballata sull’acqua. L’album è contenuto in un libro che porta lo stesso titolo (edizioni Nota Music), che raccoglie un’antologia di scrittori, poeti, illustratori e fotografi, i quali, ognuno nella propria forma espressiva, hanno contribuito a questo racconto di viaggio, definito “La ballata dell’incollocabilità”.

Per informazioni: tel. 0187 609209, Facebook Viviameglia, email turismo@comune.ameglia.sp.it, www.comune.ameglia.sp.it

Ingresso libero fino a esaurimento posti, secondo la normativa vigente.
Si informa che dal 6 agosto tutti gli spettatori dovranno esibire il green pass, in forma cartaceo o su smartphone.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi