Ultimi Articoli

Imprese in provincia della Spezia: ii saldo positivo si chiude con più 74 nel terzo trimestre 2021

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

La Spezia – Il bilancio del terzo trimestre 2021 dell’anagrafe delle imprese presenta in provincia della Spezia un saldo positivo di +74 imprese, frutto di 221 iscrizioni a fronte di 147 cessazioni.

Il confronto con l’analogo trimestre del 2020, quando il saldo risultò di +17 imprese, evidenzia quindi un miglioramento. E’ quanto emerge dall’elaborazione dell’Ufficio studi e statistica della Camera di Commercio.

“Nonostante le difficoltà – dichiara Davide Mazzola, vice presidente vicario della Camera di Commercio – il sistema tiene. La pandemia non ha compromesso la vitalità del sistema imprenditoriale spezzino che, anzi, sta dimostrando capacità di reazione al momento di criticità”.

A fine settembre 2021 le sedi di impresa attive in provincia della Spezia risultano infatti 17.620, l’1% in più rispetto a dodici mesi prima: risultato leggermente al di sopra della media regionale ligure (+0,7%).

A spingere l’espansione è soprattutto il settore dell’edilizia: in particolare, le imprese di costruzioni raggiungono quota 3.054 (+2,1% rispetto a dodici mesi prima), mentre le imprese che svolgono attività immobiliari salgono a quota 886 (+4,6%).

Cresce anche il numero delle attività manifatturiere che a fine settembre 2021 risultano 1.472 (+1,5% rispetto al dato di settembre 2020) e quello delle imprese che svolgono attività dei servizi di alloggio e ristorazione che risultano 2.458 (+1%). Tra i servizi in aumento si segnalano inoltre le attività di noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese (726 imprese, +2,8%).

Sostanzialmente stazionarie risultano le attività professionali, scientifiche e tecniche (con 535 sedi attive) e le imprese di trasporto e magazzinaggio (con 577 sedi attive) per le quali si registra, in entrambi i casi, un calo pari allo 0,2%. Mostrano invece segnali negativi il commercio (4.498 imprese, -0,8%), l’agricoltura (1.219 imprese, -0,7%)  e le attività di fornitura di acqua, reti fognarie e gestione dei rifiuti (36 imprese, -5,3%).

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi