Ultimi Articoli

La Madonna Bianca a Portovenere: una tradizione imperdibile tra leggende ed eventi

Tempo di lettura: < 1 minuto

PORTOVENERE – La leggenda narra di un abitante del borgo, certo Luciardo, che la notte del 16 agosto 1399 si ritrovò seduto in preghiera davanti a un’immagine della Madonna in modo tale da aspirare a liberare il paese dalla peste.

Un’altra immagine mariana, sbiadita e annerita, improvvisamente iniziò a modificare la posizione delle braccia, portando le mani in preghiera, mentre tra le mani del piccolo Gesù comparve un cartiglio che invitava alla preghiera e conversione. I colori dell’immagine man mano che passavano i minuti, diventavano sempre più splendenti.

Di un paio d’ore fu la durata dell’evento, permettendo così a molti di precipitarsi ad ammirare l’immagine in cambiamento. Tra le tante persone accorse ad osservare l’evento vi fu anche un notaio del vicino borgo di Vernazza, Giovanni Di Michele, che intervenne certificando il miracolo con un racconto dettagliato e facendolo controfirmare da oltre 60 testimoni oculari.

Intorno al 1200, secondo la leggenda, l’immagine sacra giunse via mare, all’interno di un tronco di cedro del Libano (all’epoca le reliquie venivano trasportate così in modo tale da proteggerle in caso di attacco alla nave). Ad oggi è possibile ammirarle entrambe all’interno del Santuario.

È tradizione festeggiare il miracolo della Madonna Bianca la notte del 17 agosto. La festività inizia all’interno della Chiesa di San Lorenzo con diverse celebrazioni liturgiche, lo stesso luogo in cui sono custodite le reliquie.

Per tutti coloro che vogliono assistere ai festeggiamenti dall’alto è possibile farlo dal Castello Doria, ammirando un borgo colmo di fiori, immagini mariane e luci.

L’apice della magia si raggiunge al tramonto, i cori liturgici riecheggiano mentre 1600 “padelloni” illuminano tutto il faraglione rendendo l’arrivo della notte quasi impercettibile.

Sono tanti i fotografi che colgono l’occasione per immortalare i momenti migliori della giornata, omaggiando a modo loro la Madonna Bianca.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi