Ultimi Articoli

La nave metaniera “Ravenna Knutsen”, prima in Italia per le sue dotazioni innovative, segna una nuova svolta nel processo della transizione energetica

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

La cerimonia di battesimo della nave metaniera Ravenna Knutsen ha segnato una nuova svolta nel processo della transizione energetica. La nave è infatti destinata a garantire l’approvvigionamento del dep0sito costiero di gas naturale liquefatto (Gnl) della Depositi Italiani Gnl.

La Ravenna Knutsen può trasportare fino a 30mila metri cubi di Gnl in tre serbatoi in acciaio ad alto contenuto di nichel e opportunamente isolati, capaci di resistere a temperature criogeniche. Lunga 28,4 metri, alta 19,4 e una lunga 180 metri, la nave-bettolina può raggiungere una velocità di 15 nodi.

E’ dotata inoltre di un doppio set di collettori di carico, i così detti “manifold”, sia bassi sia alti per conferirle una maggiore flessibilità operativa.

Abbiamo detto di una nuova svolta nel processo di decarbonizzazione della flotta mercantile. La Knutsen è infatti una delle poche navi al mondo e la prima in Italia a possedere queste caratteristiche fisiche e funzionali.

La metaniera è equipaggiata di un motore dual fuel a due tempi da 7.450 kW, alimentato a Gnl e diesel marino; di tre generatori dual fuel di circa 1.480 kW ciascuno che alimentano le utenze elettriche di bordo, di uno shaft generator che ottimizza i consumi interni e di un’unità di liquefazione che permette di gestire la pressione all’interno dei serbatoi in maniera più flessibile ed efficiente.

La Società Depositi Italiani Gnl è posseduta per il 51 percento da Pir (Gruppo Ottolenghi), per il 30 percento da Edison e per il 19 percento da Scale Gas.

 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi