Ultimi Articoli

La storia della Spezia, Genova, Massa-Carrara e Parma nel Quattrocento vista on line da “Monterosso nel XV secolo”

Tempo di lettura: 2 minuti

MONTEROSSO – La mostra online a cura di Davide Tansini su “Monterosso nel XV secolo”, che racconta le vicende accadute nel Quattrocento nell’area appenninica fra La Spezia, Genova, Massa-Carrara e Parma, si potrà vedere fino al 6 novembre.

Che era un’area nevralgica per i commerci europei sulla quale e per la quale si fronteggiarono vari  personaggi, di volta in volta alleati o avversari della Repubblica di Genova: i Medici (egemoni sulla Repubblica di Firenze), i Valois (regnanti di Francia), gli Este (signori di Ferrara, Modena e Reggio), i Visconti e gli Sforza (sovrani del Ducato di Milano), i Guinigi (dominatori di Lucca), gli Aragona (pretendenti al trono di Napoli), i Fieschi, i Fregoso, i Landi, i Malaspina e i Piccinino (tenutari di numerose signorie in Lunigiana).

Nelle schede accessibili, sul sito www.inarce.com, compaiono la fisionomia dell’antica Monterosso (già rinomata allora per i vini), le rivalità tra Fieschi, Fregoso e Malaspina per il controllo dei feudi lunigianesi, le regole per la cura del suolo e della vegetazione monterossina, l’edificazione dell’arsenale sforzesco alla Spezia avviata dal duca Galeazzo Maria Sforza nel 1472, le ripetute rivolte contro le dominazioni milanesi e francesi.

Fra i personaggi troverete i duchi Francesco Sforza, Filippo Maria Visconti e Ludovico il Moro, il marchese Gabriele II Malaspina, i condottieri Niccolò, Francesco e Jacopo Piccinino, il banchiere Cosimo de’ Medici e suo nipote Lorenzo il Magnifico, le duchesse Bianca Maria Visconti e Bona di Savoia, i re di Francia Carlo VI, VII ed VIII di Valois.

 

Come era Genova nel quindicesimo secolo

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi