Ultimi Articoli

La vicinanza tra porto e aeroporto è un vantaggio competitivo strategico

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

Lo ha detto Paolo Odone, presidente dell’Aeroporto di Genova, il senso compiuto alla scelta della Tui Cruises, brand nato dalla l’accordo tra la compagnia di navigazione Royal Caribbean Cruises e il tour operator Tui, di usare Genova come home port. Salpata giovedì la prima nave della Compagnia, la “Mein Schiff 4”, dalle Stazioni Marittime Genova, Odone ha commentato: «Da oggi fino al 7 ottobre il Cristoforo Colombo vedrà numerosi voli charter dedicati ai passeggeri TUI in arrivo dalle città tedesche di Berlino, Francoforte, Monaco, Amburgo, Hannover e Düsseldorf. Siamo estremamente felici di poter dare il nostro contributo all’avvio di questa nuova catena croceristica, che rappresenta una bella novità e un ottimo segnale di ripartenza. La vicinanza tra porto e aeroporto di Genova si conferma una volta di più un vantaggio competitivo strategico, che consente di intercettare nuovi flussi di viaggiatori in arrivo dal Nord Europa. Da parte nostra ci siamo attivati per dare ai croceristi in transito nel nostro scalo la migliore accoglienza possibile, con l’obiettivo di invogliarli a tornare presto a visitare la nostra regione».
D’altronde si era letto in una nota dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale che la scelta da parte della Compagnia Tui Cruises di Genova è stata “dettata dall’alto livello dei servizi del terminal e dalla possibilità di garantire un livello di safety e security altamente qualificato nel rispetto degli attuali protocolli anti covid vigenti nel nostro Paese”. Ma anche che “fondamentale per la decisione finale, è stata la vicinanza dell’aeroporto alla città che permetterà a 6 voli charter alla settimana di usufruire del Cristoforo Colombo per raggiungere il porto ligure».
La Mein Schiff 4 ha una stazza di 99,526 tonnellate, una lunghezza di 293,2 metri e una capienza massima di 2500 passeggeri. La nave viaggerà però a capienza ridotta per garantire il distanziamento sociale a bordo. L’unità della Tui Cruises scalerà il porto di Genova ogni giovedì, a partire da luglio sino all’autunno, per un totale di 14 toccate effettuando ogni volta una crociera nel Mediterraneo della durata complessiva di 14 giorni.
I passeggeri, circa un migliaio per scalo, principalmente tedeschi, dovranno seguire i protocolli anti covid vigenti che prevedono, tra le altre indicazioni, l’effettuazione dei tamponi prima dell’imbarco. Anche le escursioni saranno protette come già accade per le compagnie Msc Crociere e Costa Crociere attualmente operanti nei porti del sistema del Mar Ligure Occidentale, Genova e Savona. Dopo le prime due compagnie leader nel Mediterraneo, Tui Cruises è la prima realtà crocieristica internazionale a riprendere le attività dal nostro paese.
«Siamo orgogliosi – ha dichiarato infine Edoardo Monzani, amministratore delegato della società Stazioni Marittime Genova – di poter mettere a disposizione del settore un terminal altamente specializzato che garantisce alti standard di sicurezza anche sanitaria in un momento ancora molto delicato a causa dell’emergenza in atto. Si concretizza una nuova collaborazione importante in vista della stagione estiva. Gli sforzi compiuti nell’ultimo anno hanno portato all’adozione di un protocollo interno anti covid riconosciuto come efficace ed efficiente e l’arrivo di una nuova compagna crocieristica quale TUI Cruises ne è la dimostrazione».

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi