Ultimi Articoli

Lsct-Contship: è in totale di 277 milioni di euro il volume di investimenti per lo sviluppo del Porto della Spezia

Tempo di lettura: 2 minuti

LA SPEZIA – La Spezia Container Terminal (Lsct) di Contship con l’aggiornamento dell’accordo che fu firmato un anno fa ha confermato un piano di investimento di impresa in itinere del valore complessivo di 277 milioni di euro.

Un totale che comprende come investimento principale l’ampliamento del Ravano per un importo pari a 220 milioni di euro (110 per opere civili e 110 per l’equipment in relazione alle opere da realizzare) e al quale nuovo investimento vanno aggiunti i 57 milioni per le opere già realizzate dal 2012.

Gli investimenti infrastrutturali riguarderanno, in dettaglio, l’ampliamento del Terminal Ravano, che include l’area della Marina del Canaletto; la razionalizzazione interna del Terminal LSCT, con la realizzazione della nuova cabina elettrica del Molo Fornelli, le facilities per l’ampliamento delle attività sul molo Ravano e la realizzazione del nuovo “Gate” di accesso al Terminal; l’automazione del Terminal LSCT, con la realizzazione dell’automazione del varco di accesso al Terminal e l’aggiornamento del Sistema Operativo del Terminal (TOS).

Il nuovo piano di impresa di LSCT prevede anche la realizzazione di eventuali altre opere di razionalizzazione e di ampliamento infrastrutturale, in particolare la realizzazione del nuovo polo ferroviario sul molo Garibaldi; la razionalizzazione delle aree del Terminal Fornelli; l’ampliamento del molo Garibaldi lato est. Sono tutti, questi ultimi, investimenti la cui consistenza potrà comunque variare in base all’evoluzione del mercato. Gli stessi potranno essere inoltre ridefiniti temporalmente e dimensionalmente entro dieci anni e cioè entro il 31 dicembre 2032.

Sono investimenti tutti progettati con la finalità di un incremento progressivo del volume dei traffici nel terminal Lsct del Porto della Spezia pari annualmente a 1.900.000 TEUs con una capacità di banchina pari a 2.000.000 di TEUs, rapportati a un terminal come si è più volte annunciato semiautomatizzato.

Nella foto: la firma dello storico accordo di Thomas Eckelmann, Presidente di LSCT e di Mario Sommariva, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale sull’accordo sostitutivo tra La Spezia Container Terminal S.p.A. (“LSCT”) e AdSP, alla presenza di Cecilia Eckelmann Battistello, Presidente di Contship Italia Group, del Comandante della Capitaneria di Porto della Spezia, C.V. (CP) Alessandro Ducci, dell’AD di LSCT Alfredo Scalisi e del General Manager di LSCT, Walter Cardaci, del Segretario Generale dell’ADSP Luigi Bosi e del Dirigente del Demanio Luca Perfetti.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi