Ultimi Articoli

Alis: “Auspichiamo la rapida ripresa dell’automotive, utile al Paese e alla transizione energetica e ecologica”

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Roma – “Siamo molto preoccupati per la crisi dell’automotive, un settore determinante per il sistema industriale italiano che sta attraversando notevoli difficoltà, come dimostrano gli ultimi dati sulle Immatricolazioni, che nel mese di gennaio hanno registrato un calo di circa il 20% rispetto allo stesso mese del 2021 e addirittura del 34,8% se confrontato con lo stesso mese del 2019“.

Così il Vicepresidente di ALIS Marcello Di Caterina commenta i dati sul mercato auto italiano diffusi dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e relativi alle immatricolazioni, che rappresentano le risultanze dell’Archivio nazionale dei veicoli al 31 gennaio 2022.

“Ci auguriamo che il Governo intervenga rapidamente a supporto del settore automotive, attraverso l’introduzione o il rafforzamento di specifici incentivi che vadano anche nella direzione della sostenibilità. Siamo quindi fiduciosi che già dalle prossime settimane, come auspicato anche dal Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, il Governo vari misure incentivanti per le imprese e gli operatori di tale settore volte ad avviare e supportare una ripresa effettiva, utile all’intero sistema Paese e al processo di transizione energetica ed ecologica“.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi