Ultimi Articoli

Meteorologhe: un scienza probabilistica può costare il posto di lavoro a chi la sbaglia?

Tempo di lettura: < 1 minuto

Budapest – sabato 20 agosto avrebbe dovuto essere il giorno dello spettacolo pirotecnico per la capitale ungherese ma, essendo stato previsto un temporale, è stato rimandato.

L’evento che si sarebbe dovuto svolgere è conosciuto con il nome di “Ungheria Stato millenario”, decine di migliaia di persone erano già radunate lungo il Danubio, persone che, dopo l’annuncio di rimando, hanno fatto ritorno a casa.

Finora non ci sarebbe niente di strano se non fosse che coloro che hanno suggerito il posticipo dei fuochi artificiali sono stati licenziati, hanno perso il loro posto di lavoro.

A sollevare dall’incarico Kornelia Radic, presidente del servizio meteorologico nazionale, e il suo vice Gyula Horvath è stato direttamente il ministro per la Tecnologia ungherese Lazlo Palkovics; il motivo? Aver sbagliato le previsioni, infatti quel temporale non si è palesato e la giornata di festa è stata posticipata di una settimana per un errore.

A nulla sono servite le scuse sulla propria pagina Facebook, i due hanno subìto il licenziamento con effetto immediato.

Abbiamo visto anche nei giorni scorsi nel nostro territorio un fatto simile; ci si aspettava l’arrivo di forti temporali ma non ai livelli di come li abbiamo, purtroppo, chi più chi meno, subiti.

La domanda che ci si dovrebbe porre è: può una scienza come la meteorologia, che per definizione non è deterministica, ma stocastica, ossia probabilistica, avere questo tipo di conseguenze su chi, nel suo meglio, cerca di prevedere i fenomeni atmosferici che, da lì a poco, si paleseranno?

 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi