Ultimi Articoli

“Notizie Scienze” lancia il primo volo zero emissioni con motori a idrogeno: nel 2026 decollerà l’Airbus A380

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Blagnac (Alta Garonna – Francia) – “L’Airbus A380, il più maestoso aereo di linea al mondo a due piani, sarà protagonista del primo prototipo di velivolo che viaggerà con motori a idrogeno e ad impatto ambientale zero”.

In un puntuale articolo di Luigia Bruccoleri racconta su Notizie Scienze che “verso la seconda metà del 2016 è in programma il suo decollo e molto probabilmente, nel 2035 dovrebbe essere il turno degli aerei per il trasporto commerciale e con a bordo i passeggeri.

La fonte è una nota della stessa Airbus che spiega come l’obiettivo del programma sia prepararsi ad entrare in servizio di un velivolo a emissioni zero nel 2035. Airbus definirà anche i requisiti del sistema di propulsione a idrogeno, supervisionerà i test di volo e fornirà l’A380 per testare il motore a idrogeno in fase di crociera. Quattro Airbus saranno allestiti negli stabilimenti in Francia e Germania dove poi verrà installato sul retro dell’Airbus A380 MSN1, il primo prototipo trasformato in un particolare laboratorio per stimare tutti i parametri necessari per il volo.

Airbus vuole utilizzare l’idrogeno liquido con il progetto ZEROe. Ben tre sono i prototipi, di cui: un aereo a turboelica per collegamenti regionali, uno a turboventola e infine un jet di ultima generazione per i viaggi di media durata. La Chief technical officer di Airbus, Sabine Klauke, e la presidente e ad di Cfm, Gael Méheust, hanno spiegato che questa collaborazione internazionale invia un preciso messaggio al loro settore.

Il team tecnico ha dichiarato che i serbatoio conterranno l’idrogeno liquido che va oltre la pressione atmosferica. L’idrogeno liquido presenta una densità energetica tre volte superiore rispetto a quella del kerosene utilizzata al giorno d’oggi e quindi si avrà una maggiore efficienza e un minor utilizzo di carburante. In tal modo si andrà ad eseguire un taglio sui consumi del ben 65-70% rispetto ad un volo tradizionale.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi