Ultimi Articoli

Nuova diga di Genova: le imprese sono state invitate entro domani a offrire nuovamente le loro proposte

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Genova – E’ stato il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini a margine della visita a Fincantieri ha dare notizie sulla nuova diga di Genova: “Domani faremo il punto della situazione”.

E ha spiegato che “alcuni prezzi anche dell’energia stanno rientrando come speravamo, anche se restano molto elevati il problema, aldilà della diga di Genova, è già stato affrontato dal governo e questo tipo di interventi sarà ancora rafforzato per assicurare che tutte le gare, in particolare del Pnrr, non vadano deserte ma procedano”.

Come ha riportato l’Agenzia Dire il ministro ha sottolineato che: “Vedremo che cosa faranno le imprese, le risorse per gli eventuali extra costi sono già state trovate con gli interventi di questi mesi: oltre 10 miliardi sul 2022 per consentire alle gare di partire con i prezzi giusti. Nei prossimi giorni daremo notizia delle centinaia di gare di cui è competente il ministero che sono in fase di realizzazione. È importante anche vedere l’intera foresta e non guardare il singolo albero, anche se naturalmente la diga di Genova è un’opera iconica e assolutamente fondamentale. Se sarà necessario, si potrà attingere a quel bacino di 10 miliardi stanziati dal governo: vedremo che cosa scriveranno le imprese nelle loro proposte”.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi