Ultimi Articoli

Oltre 50 iscritti alla selezione per il corso di Tecnico Superiore per la Gestione dei Processi di Automazione in ambito portuale

Tempo di lettura: 2 minuti

Genova – Sono oltre 50 gli iscritti al primo corso per  “Tecnico Superiore per la Gestione dei Processi di Automazione in Ambito Portuale”, la nuova figura professionale che verrà creata dopo il biennio di corso ITS all’Accademia Italiana della Marina Mercantile.

La classe di Allievi sarà composta da 25 persone, che verranno selezionati fra i tanti che hanno fatto richiesta.

Lo scorso maggio era stato presentato il nuovo corso ITS, necessario per formare persone che avranno le competenze, gli strumenti tecnici, tecnologici e le soft skill necessarie per poter agire a 360° nel mondo dei terminal portuali. Il Tecnico Superiore per la Gestione dei Processi di Automazione in ambito Portuale è un percorso biennale post-diploma che va inoltre a sviluppare competenze miste tra Information Technology (IT), informatica, automazione, robotica, integrate e completate con metodi e tecniche per la comprensione e gestione dei sistemi di trasporto e dei processi delle organizzazioni e delle infrastrutture.

Il percorso nasce dall’analisi dei bisogni formativi scaturiti dagli audit svolti dall’Accademia con i responsabili delle risorse umane deiTerminal Messina, PSA Sech e PSA Genova Prà. L’analisi trasversale, condotta anche in accordo con le sigle sindacali CGIL, Cisl e UIL, e con il supporto dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, ha evidenziato alcuni fabbisogni formativi comuni declinabili in percorsi e profili professionali.

Sviluppato in partnership formativa con IMT Intermodal Marine Terminal/Messina, PSA SECH, PSA Genova Prà, Terminal San Giorgio, e con il contributo di APM Terminals sull’ideazione del percorso, il corso si articola su due annualità per una totalità di 2000 ore, 1200 di aula e 800 di stage. Le oltre 50 domande di ammissione giunte in queste settimane sottolineano il forte interesse di chi, già in possesso dei requisiti di partecipazione, punta a ottenere una posizione lavorativa unica, con uno sguardo aperto sul futuro della logistica.

Paola Vidotto, Direttore dell’Accademia della Marina Mercantile: “I numeri raggiunti in poche settimane gratificano il lavoro svolto negli ultimi mesi, ma soprattutto ci consegnano una fotografia precisa. Le richieste del mondo del lavoro, che sono sempre più specifiche, vanno accompagnate nel percorso didattico. È possibile creare nuove figure professionali solo se guardiamo oltre le dinamiche classiche, cercando di intercettare i trend di un mondo in profondo cambiamento”.

L’Accademia Italiana della Marina Mercantile, nata nel 2005 e riconosciuta come Fondazione ITS nel 2011 con la denominazione di “Fondazione Istituto tecnico superiore per la mobilità sostenibile – Settori trasporti marittimi e pesca”, è un’istituzione che rilascia titoli del Ministero dell’Istruzione nell’ambito dell’Istruzione terziaria non-universitaria. La “mission” dell’Accademia consiste nell’erogare una formazione specialistica mirata verso occupazioni ad alto contenuto professionale e tecnologico, sulla base dei fabbisogni delle imprese dei settori interessati e in particolare nelle aree strategiche del marittimo e della logistica.

 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi