Ultimi Articoli

Parere favorevole del Consiglio Superiore Lavori Pubblici al progetto di fattibilità tecnico economica, con prescrizioni e raccomandazioni, della Nuova Diga foranea di Genova.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

Genova – Il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ha espresso parere favorevole, con prescrizioni e raccomandazioni, sul progetto di fattibilità tecnico economica della Nuova Diga foranea di Genova.

L’opera – precisa una nota dell’Authority – migliorerà l’accessibilità marittima al bacino storico e alle banchine che si affacciano sul canale di Sampierdarena, garantendo l’accesso al porto e l’operatività di tutti i terminal del porto di Genova in condizioni di sicurezza.

Acquisito il parere del Consiglio Superiore, si è ora in attesa della Valutazione di Impatto Ambientale richiesta in data 17 settembre al Ministero della Transizione Ecologica, mentre il 2 novembre scorso è stata indetta la Conferenza dei Servizi decisoria ex art 14 comma 2 – 14 bis legge n. 241/1990.

Conclusa la fase approvativa, verrà pubblicato l’avviso esplorativo finalizzato a individuare e selezionare gli operatori economici interessati a partecipare alla procedura negoziata per l’affidamento dell’appalto integrato complesso che comprende la progettazione definitiva ed esecutiva e l’esecuzione dei lavori.

Paolo Emilio Signorini, Presidente AdSP: “La nuova Diga foranea di Genova rappresenta un’opera fondamentale per migliorare l’accessibilità marittima meridionale al Corridoio TEN-T Reno – Alpi, come più volte affermato nei principali documenti di politica dei trasporti dell’Unione Europea” – ha sottolineato il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Paolo Emilio Signorini. Per realizzare la nuova Diga abbiamo scelto il percorso progettuale e autorizzativo più scrupoloso, data la complessità dell’opera, la sua rilevanza per il futuro del porto e il costo significativo”, continua il Presidente Signorini, “Nell’ambito dell’iter progettuale che ha condotto sino all’importante parere favorevole del massimo organo di valutazione tecnico progettuale in seno all’Amministrazione pubblica è stata sviluppata sia l’Analisi Costi Benefici che il Dibattito pubblico in modo da consentire a cittadini, imprese e istituzioni di partecipare alle principali scelte progettuali e di condividere gli impatti sulla competitività e sull’ambiente.”

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi