Ultimi Articoli

Per la no-fly zone commerciale due ore in più per un volo Francoforte-Pechino o Londra-Tokyo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Roma – Continuando ad esaminare gli effetti collaterali della guerra portata dalla Russia in Ucraina il puntuale report dell’Ispi – Istituto per gli studi di politica internazionale – ci sono anche quelli della no-fly zone commerciale.

Ebbene, come si sa, Unione Europea, Stati Uniti e Giappone hanno vietato lo spazio aereo per gli apparecchi russi. Mosca di conseguenza ha emesso una contro sanzione analoga nei confronti dei voli degli aerei della Ue, degli Usa e del Giappone.

La contro no-fly zone commerciale russa ha così allungato ancora di più le distanze commerciali e quindi i costi tra est e ovest. Perché le compagnie hanno dovuto cambiare le rotte dei propri voli con il risultato che ora ci vogliono due ore in più per un volo da Francoforte a Pechino, o da Londra a Tokyo, e viceversa.

L’Ispi, Istituto per gli studi di politica internazionale è un Centro studi italiano, specializzato in analisi geopolitiche e delle tendenze politico-economiche globali.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi