Ultimi Articoli

A Santo Stefano Magra, da Stefano Massini a Ilaria Capua, “Percorsi” sulla libertà

Tempo di lettura: 2 minuti

SANTO STEFANO MAGRA – Questa sera l’appuntamento di “Percorsi” in Piazza della Pace sarà con Ilaria Capua, divulgatrice scientifica italiana tra le più note e stimate, che affronterà il tema della “Libertà nella scienza”.

E ci si aspetta il tutto esaurito dopo quello con Stefano Massini, primo ospite delle quattro serate della rassegna culturale di Santo Stefano Magra.

Lo scrittore e drammaturgo,  primo autore teatrale italiano ad aver vinto un Tony Award, l’equivalente teatrale dell’Oscar, ha incantato gli oltre quattrocento spettatori con grande soddisfazione della sindaca Paola Sisti che ha spiega: “Il nostro festival si chiama Percorsi perché vogliamo percorrere un modello di vita che si basi sulla condivisione, sul senso di comunità, sull’ascolto. Grazie ai nostri sponsor dell’estate, primo fra tutto Svar, possiamo creare queste occasioni imperdibili, con l’ambizione che la cultura non si fermi mai”.

Introdotto da Filippo Lubrano, il racconta storie più popolare d’Italia, ha esordito: “Libertà è una di quelle parole di cui credi di sapere tutto …  Ma noi, siamo liberi davvero?”. Benché lontani dai luoghi nel mondo che ancora negano i diritti fondamentali dell’uomo, Massini ha risposto: ognuno di noi è sottoposto quotidianamente a violazioni della propria libertà. Siamo venuti al mondo nella parte fortunata in cui non accadono tante cose violente e se accadono fanno notizia, eppure nessuno di noi è veramente libero. Quante forme di plastificazione facciamo per ottenere un like? Viviamo la vita attraverso un diaframma, scattiamo foto alle cattedrali senza guardare le cattedrali pur di dimostrare che c’eravamo. Imitiamo modelli, viviamo riproduzioni che ci condizionano nei rapporti quotidiani, mossi dall’ansia, dalla paura. E quando arriviamo a vivere qualcosa, che sia l’amore o qualcos’altro, siamo stati già travolti da uno tsunami di film, libri, immagini social su quel tema che già crediamo di conoscerlo”. E ancora: “Se non siamo padroni di vivere le nostre emozioni, i nostri amori, come possiamo essere liberi? Una volta l’amore era solo quello che si incontrava nel corso della propria vita, oggi è quello vissuto tra Ilary Blasi e Totti che tutti commentano, conoscono. Viviamo in un’epoca di parvenze di libertà, schiavi di modelli preconfezionati”.

Gli incontri sono tutti a ingresso libero, previa prenotazione per i posti a sedere: info@comune.santostefanodimagra.sp.it / 335 5857488.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi