Polizia locale: al convegno al Terminal crociere alla Spezia anche gli ultimi ritrovati in materia di gestione, monitoraggio e di controllo intelligente della mobilità

Tempo di lettura: < 1 minuto

LA SPEZIA – E’ calato poco fa il sipario sul 26° convegno nazionale di Polizia locale al Terminal Crociere della Spezia al quale hanno partecipato relatori e uditori giunti da molte città italiane.

Sono stati due giorni di aggiornamento professionale soprattutto alla luce delle novità normative per una loro corretta interpretazione e applicazione.

Ma il convegno non si è esaurito solo nelle relazioni e nelle sessioni di approfondimento alla quale è stato dedicato uno dei saloni del terminal. Nell’altra ala infatti erano in rassegna gli ultimi ritrovati, soprattutto tecnologici, in materia di gestione, monitoraggio e di controllo intelligente della mobilità, di piattaforme integrate, di modelli di organizzazione, di rilevamenti delle infrazioni di velocità e rosso semaforico, di informazione specializzata.

Tra queste società era presente anche il team guidato da Massimo Sassarini di una primaria società spezzina, la “Sicur Project”, specializzata per soluzioni avanzate per sistemi di sicurezza nel settore pubblico e privato, nel campo delle telecomunicazioni e nell’integrazione dei sistemi, in continua la collaborazione con fornitori leader mondiali che garantiscono l’offerta dei sistemi più innovativi. Sicur Project è  tra l’altro concessionario HESA, qualificata e prestigiosa azienda italiana leader nel settore della distribuzione di materiale per antifurti e impianti di allarme, rivenditore certificato AIMETIS e SELEA, partner di spicco nel settore della videosorveglianza intelligente e tecnologicamente avanzata, e rivenditore autorizzato MOTOROLA, leader mondiale nelle telecomunicazioni.

Di sicuro infine meno popolari,  tra gli utenti, dei sistemi di controllo e di prevenzione, sarebbero stati gli ultimi ritrovati sugli autovelox mobili ma soprattutto la società che si è presentata con lo slogan “Aiutiamo i comandi di polizia ad incassare di più”.

Condividi :

Altri Articoli :

Iscriviti alla nostra newsletter