Ultimi Articoli

Porto e Città di Marina di Carrara: ecco come sono stati progettati il Waterfront e il Varco di Levante

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 4 minuti

Concludiamo oggi la pubblicazione della relazione del Piano Operativo Triennale che riguarda gli interventi previsti nel porto di Marina di Carrara nel triennio 2022 – 2024.

 di Mario Sommariva

 Questo il progettato intervento di miglioramento funzionale e ambientale dell’interfaccia porto-città (waterfront) del porto di Marina di Carrara :

  • AMBITO 1: “Porta di Levante – intersezione tra Via Da Verrazzano, Via Zaccagna e Via delle Pinete”
  • AMBITO 2: “Sistema degli assi stradali specializzati e sistema degli accessi protetti”

(Ambito 1) Il primo ambito progettuale individuato si sviluppa all’intersezione tra viale da Verrazzano, viale Zaccagna e via delle Pinete. In tale ambito le previsioni progettuali interessano principalmente la riqualificazione geometrica e funzionale della viabilità al fine di migliorare la capacità trasportistica, anche in ragione dei futuri carichi veicolari generati dal potenziamento e dalla razionalizzazione dell’offerta del Porto. In questo ambito vengono realizzate le nuove rotatorie, il nuovo ponte di accesso al porto, lo spostamento della linea ferroviaria, la realizzazione del pennello parallelo al piazzale Città di Massa per migliorare il deflusso del torrente Carrione.

(Ambito 2) Il secondo ambito progettuale interessa la riqualificazione dell’asse viario composto dai Viali Giovanni da Verrazzano e Cristoforo Colombo, nel tratto compreso tra la spalla di ponente del ponte sul Torrente Carrione e l’intersezione con via Rinchiosa. Tra gli obiettivi principali sono indicati la riorganizzazione del sistema di viabilità esistente, con la razionalizzazione del nodo viario viale D. Zaccagna/Viale G. da Verrazzano /via delle Pinete con la separazione del flusso veicolare rispetto a quello dei pedoni e ciclisti, la razionalizzazione degli accessi al porto e creazione di accessi distinti per le varie aree funzionali, fluidificazione della mobilità e dell’aumento delle velocità commerciali, avvicinamento del varco principale per l’area commerciale del porto allo snodo con viale D. Zaccagna, realizzazione di una viabilità idonea per i trasporti eccezionali del Nuovo Pignone.

Dato che è stato approvato il progetto definitivo, si procederà quindi alla progettazione esecutiva e successivamente al bando di gara per l’esecuzione dei lavori, predisponendo un quadro economico di € 27.800.000,00. Le fonti di finanziamento sono:

– La Regione Toscana per un importo di € 7.443.447,00

–  Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile per un importo di € 8.200.000,00

– Comunità Europea per un importo di € 2.262.553,00

– Fondo complementare PNRR per un importo di € 1.594.000,00

– AdSP Mar Ligure Orientale per un importo di € 8.300.000,00

  • AMBITO 4: “Interventi per la fruibilità protetta della passeggiata sul mare in corrispondenza del Molo di Ponente”

Il progetto dell’ambito 4 prevede la riqualificazione della fascia costiera e portuale ricomprendente la passeggiata a mare “Sandro Pertini” e il molo foraneo di ponente (molo sopraflutto) fino alla testata dello stesso, al fine di implementare la fruibilità protetta e garantire l’importante rapporto visivo diretto con il mare, oggi compromesso dalla presenza dell’alta barriera costituita dal muro paraonde della diga portuale.

È in corso la gara per l’affidamento dei lavori mediante appalto integrato. L’importo complessivo del quadro economico è di € 13.870.000,00.

– La Regione Toscana per un importo di € 5.294.000,00

– Fondo complementare PNRR per un importo di € 8.576.000,00

 AMBITI CORRELATI

  1. Infrastrutture di servizio al nuovo Varco di Levante presso il piazzale Città di Massa del porto, connesse al progetto di Waterfront del porto di Marina di Carrara

L’intervento è complementare al progetto del waterfront ambiti 1 e 2 e consiste nella realizzazione del nuovo “gate” portuale di Levante all’interno del Piazzale Città di Massa esistente.

Il progetto comprende, oltre che un nuovo funzionale ingresso in porto, anche la realizzazione di moduli ad uso uffici per la Polizia di Frontiera, Agenzia delle Dogane, Guardia di Finanza e Security dell’Autorità di Sistema Portuale.

L’obiettivo atteso è quello di permettere l’accesso contemporaneo al porto via gomma e via ferro, nonché l’ingresso dei pezzi speciali della General Electric. Il progetto definitivo è stato regolarmente verificato dal soggetto incaricato e, perciò, nell’anno corrente si procederà alla progettazione esecutiva e alla relativa Conferenza dei Servizi per appaltare i lavori nel 2022.

L’importo di quadro economico attuale stimato è pari ad euro 1.760.000,00 e finanziato attualmente con fondi propri.

  1. Lavori di miglioramento funzionale ed ambientale dell’interfaccia porto-città (waterfront) dell’area di ponente del porto di Marina di Carrara

L’intervento consiste nella sistemazione funzionale ed ambientale dell’area di waterfront di Ponente del porto di Marina di Carrara (Via Rinchiosa – Viale Vespucci lato porto), con lavori sostanzialmente di “restyling”, di concerto con il Comune di Carrara, molto meno invasivi rispetto al vecchio progetto preliminare del waterfront ambito 3 ormai superato. Gli obiettivi attesi dall’intervento sono una migliore razionalizzazione dell’interfaccia porto-città con particolare riferimento allo sviluppo e alla crescita del tessuto urbano di concerto con la realtà portuale adiacente. Pertanto, a partire dal 2022 si prevede di iniziare l’iter amministrativo approvativo per giungere all’affidamento dei lavori di che trattasi. L’importo ipotizzato presunto è pari a 10.800.000,00 e al momento è previsto il finanziamento con fondi propri.

  1. Lavori di sistemazione del secondo piazzale di Levante del porto di Marina di Carrara

Tale intervento riguarda la messa in sicurezza del secondo piazzale di Levante al fine di procedere alla restituzione poi delle aree alla cittadinanza mediante la realizzazione, da parte del Comune di Carrara, di un parco urbano. Al momento è stato redatto uno studio di fattibilità ambientale collegato al progetto di waterfront ambito 1 e 2 che è stato appena approvato dalla Regione Toscana.

Pertanto si prevede di affidare, a partire dall’anno 2022, la progettazione integrata dell’intervento che prevede, oltre ai lavori ambientali, anche quelli marittimi a difesa del piazzale. L’importo stimato presunto dell’intervento è di 5.000.000,00 euro.

(21 – continua)

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi