Ultimi Articoli

Pubblicato Rapporto UNCTAD: il commercio marittimo resiste alla tempesta COVID-19 ma affronta molti effetti a catena

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Londra – Il commercio marittimo resiste alla tempesta COVID-19 ma affronta effetti a catena di vasta portata. Pubblicato il Rapporto UNCTAD sui trasporti marittimi.

Secondo il Rapporto UNCTAD Review of Maritime Transport 2021 pubblicato il 18 novembre, l’impatto della pandemia di COVID-19 sui volumi del commercio marittimo nel 2020 è stato meno grave di quanto inizialmente previsto, ma i suoi effetti a catena saranno di vasta portata e potrebbero trasformare il trasporto marittimo.

Pur riconoscendo la ripresa nascente, il rapporto dipinge un quadro di pressioni senza precedenti nelle catene di approvvigionamento globali, picchi drammatici delle tariffe di trasporto, aumenti significativi dei prezzi all’orizzonte per consumatori e importatori e potenziali cambiamenti nei modelli commerciali dovuti a tensioni commerciali e alla ricerca di più resilienza.

“L’UNCTAD afferma che la pandemia ha esposto e amplificato le sfide già esistenti nel settore del trasporto marittimo, in particolare la carenza di manodopera e le esigenze infrastrutturali.

Desta preoccupazione infatti la persistente crisi sui cambi di equipaggio, con blocchi, chiusure delle frontiere e mancanza di voli internazionali che lasciano centinaia di migliaia di marittimi bloccati in mare, impossibilitati a essere sostituiti o rimpatriati.

Il rapporto rileva che il commercio marittimo si è contratto del 3,8% nel 2020, riflettendo uno shock iniziale, ma è rimbalzato più avanti nel corso dell’anno e si prevede che aumenterà del 4,3% nel 2021. Le prospettive a medio termine per il commercio marittimo rimangono positive ma soggette a “crescenti rischi e incertezze”.

Guardando al futuro, l’UNCTAD afferma che la ripresa socioeconomica globale dipenderà da un trasporto marittimo intelligente, resiliente e sostenibile e da un ampio sforzo di vaccinazione mondiale, con i paesi in via di sviluppo che avranno un accesso più equo ai vaccini.

Fonte: Agenda Confitarma

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi