Saranno i mestieri del mare a fare da filo conduttore a “Lerici legge il mare”

Tempo di lettura: 2 minuti

Tutto è pronto per la decima edizione di Lerici legge il mare per la quale è stato scelto il titolo “I mestieri del mare” sviluppati su diversi filoni e approcci: libri, incontri, velieri, laboratori per bambini, regate, gare di pesca e perfino sirene.

Saranno tre giorni intensi di Festa del mare quelli di venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 settembre proposti da questa rassegna di cultura e letteratura marinaresca organizzata dalla Società Marittima di Mutuo Soccorso, da Comune di Lerici con il supporto operativo di Sviluppo Turistico Lerici. La rassegna sarà aperta dal sindaco di Lerici Leonardo Paoletti e dal suo ideatore e curatore  Bernardo Ratti, presidente della Società Marittima di Mutuo Soccorso.

Riepiloghiamo qui i momenti salienti delle tre giornate che Portlogisticpress.it seguirà ovviamente da molto vicino come quotidiano dedicato alla cultura e dell’economia del mare anche perché gli aspetti del rapporto uomo-mare sono non solo variegati ma anche centrati su tradizione, presente e innovazione. E va rilanciata l’osservazione di Bernardo Ratti quando alla conferenza di presentazione in Comune con il sindaco Leonardo Paoletti ha parlato del “mare che, generosamente, ha offerto e continua ad offrire molte opportunità soprattutto ai nostri giovani”.

Ospiti d’onore saranno Dario Vergassola e lo storico Antonio Musarra. Vergassola presenterà il suo nuovo libro mentre Musarra, oltre a presentare la sua ultima pubblicazione Medioevo marinaro, terrà una conferenza sul  Ruolo di Lerici nel contesto genovese dell’epoca.

Giovanni Panella presenterà il suo ultimo libro sui Gozzi mediterranei, vari autori con libri di varie tipologie: romanzi, a inchieste, storie vere, ovviamente tutti a carattere marinaro; il giornalista Rai Federico Zatti con Una strana nebbia, libro inchiesta sulla tragedia della Moby Prince; e l’ultimo libro di Mario Dentone sulla trilogia di Elisa, La Capitana.

Gli incontri: I 30 anni dall’esodo albanese, l’arrivo delle navi stracariche a Bari e Brindisi; un seminario sul Futuro delle attività legate al mare; e, l’ultima sera Mangiar marinaro, una chiacchierata sui piatti della tradizione marinara ligure, con Bernardo Ratti sui menu dei grandi chef dei Transatlantici e sui menu della Marina Militare con l’ammiraglio Roberto Liberi.

Molto spazio sarà dedicato ai bambini, con laboratori e storie dedicate, comprese le sirene vere, che nuoteranno in mare. Si ripeterà una delle iniziative più apprezzate: Libri a bordo. Gli autori ripeteranno la presentazione a bordo di velieri. Ci sarà inoltre una libreria del mare gestita dalla libreria Ricci della Spezia.

Nella foto: Bernardo Ratti ideatore e curatore della rassegna dal fortunato titolo “Lerici legge il mare”

Condividi :

Altri Articoli :

Manda un messaggio