Ultimi Articoli

Scatterà alla mezzanotte lo sciopero di 48 ore dei lavoratori dei Porti di Livorno e Piombino e venerdì corteo in città

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

LIVORNO – Sarà sciopero ininterrotto di 48 ore quello dei lavoratori dei porti di Livorno e Piombino annunciato da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti per domani giovedì 18 e dopodomani venerdì 19 novembre.

“La decisione è stata presa dopo le assemblee con i lavoratori  dal 30 ottobre all’8 novembre – hanno spiegato i segretari provinciali Giuseppe Gucciardo (Filt-Cgil), Gianluca Vianello (Uiltrasporti) e Dino Keszei (Fit-Cisl) –  per una  mobilitazione che nasce per chiedere maggiore sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, contenimento del lavoro straordinario e superamento del precariato, riconoscimento del lavoro usurante per il lavoro portuale, stop all’autoproduzione (il disegno di legge Concorrenza rischia infatti di spalancare le porte a questa pratica cara agli armatori) e per denunciare la mancata proroga nel decreto legge Infrastrutture dei sostegni alla portualità per l’anno 2022”.

“Lo sciopero dei lavoratori e delle lavoratrici del sistema portuale livornese scatterà dalle ore 00.00 del 18 novembre e si concluderà alle ore 24 di venerdì 19 novembre quando i lavoratori daranno vita a un corteo nel centro di Livorno.”

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi