Ultimi Articoli

Sequestrata dai funzionari delle Dogane una partita di un prodotto commerciale di origine cinese che può essere impiegato per la fabbricazione di agenti tossicologici

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) della Spezia hanno individuato e poi bloccato 9.000 chilogrammi di un prodotto commerciale contenente “bifluoruro di ammonio” in concentrazione variabile tra il 70% e l’80%, di origine cinese e destinato a essere esportato verso un Paese del Sud America.

I Funzionari della nostra Adm hanno accertato la pericolosità della partita di merce sequestrata, in considerazione del fatto che la stessa può essere impiegata per la fabbricazione di agenti tossicologici.

Il “bifluoruro di ammonio” è una sostanza chimica idonea per essere utilizzata in impieghi sia civili sia militari e quindi inserita nell’elenco dei beni a duplice uso di cui all’allegato I del Regolamento CE 428/2009 ed esportabile solo previa Autorizzazione Ministeriale.

I responsabili della società esportatrice sono stati denunciati alla Procura della Repubblica della Spezia per i reati connessi all’esportazione non autorizzata di prodotti a duplice uso e per la falsa dichiarazione relative all’origine unionale del prodotto.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi