Ultimi Articoli

Si chiama “A”, in navigazione da Sanremo a Napoli lo yacht privato a vela più grande del mondo

Tempo di lettura: 2 minuti

Ci ha inviato questa foto un gruppo di ragazze che in vacanza nel Golfo dei Poeti hanno trascorso un lungo fine settimana a Sorrento. Nel corso di una escursione in barca per andare a Capri non potevano non ammirare questo yacht che, immediate ricerche su internet, è risultato lo yacht privato a vela più grande del mondo, oltre a tutte le informazioni annesse e connesse.

A renderlo il più grande del mondo è la sua lunghezza: 143 metri, 142,8 per la precisione.

Ma sarebbe stato battezzato anche con la prima lettera “A” dell’alfabeto perché,  Andrey Melnichenko industriale dell’energia e filantropo russo, ha voluto fare in modo che il suo yacht comparisse in testa a tutti i registri navali.

A metà luglio il “Sailing Yacht A”, nella sua navigazione nel Mare Mediterraneo (scelto quest’estate da oltre 2.200 yacht) aveva gettato le ancore davanti a Sanremo ed è rispuntato a metà agosto nel Golfo di Napoli, non sfuggendo sia davanti alla costa ligure sia davanti a quella campana agli sguardi meravigliati e curiosi che oltre a fotografarlo si sono puntualmente informati sia sullo yacht (che è una nave) sia sul proprietario.

Il nome del gioiello è “Sailing Yacht A”

Lungo, come detto, 142,8 metri, ha una stazza di 12.600 tonnellate, è dotato di un albero maestro di 100 metri e la parte emersa è alta come un palazzo di 8 piani. Al suo interno ci sono una grande piscina e un osservatorio subacqueo, e uno dei ponti è attrezzato per l’atterraggio degli elicotteri. Può ospitare fino a 20 passeggeri curati da un equipaggio di 54 componenti. Ma c’è di più: è dotato di una camera subacquea per l’osservazione dei fondali e ed è un gioiello di tecnologica, dal momento che tutto può essere controllato grazie a uno schermo touch, di telecamere a circuito chiuso per la sicurezza e di vetri a prova di bombe. Costruito nel 2017 nel cantiere navale Nobiskrug & Dykstra, in Germania, lo yacht “A” è stato progettato, negli negli interni e negli esterni, da due francesi, rispettivamente Jacques Garcia e Philippe Starck. Le vele di “A”, distribuite sui tre alberi, sono state tessute negli Stati Uniti e sono più grandi di un campo di calcio.

Il proprietario, il più ricco della Russia

Non si è fatto mancare proprio nulla il proprietario, Andrey Melnichenko, 49 anni, industriale  nel settore dei fertilizzanti, nell’energia del carbone e filantropo. Detiene infatti e quote di maggioranza del gruppo EuroChem (produttore di fertilizzanti) e delle compagnie energetiche Suek e Siberian Generating Energy Company. Secondo Forbes il suo patrimonio stimato, era, nel luglio scorso, di 19,8 miliardi di dollari, il che fa di lui il settimo uomo più ricco della Russia e 95° uomo più ricco al mondo. Appassionato di barche, se le fa disegnare da Philippe Starck.

Nella foto: il “Sailing Yacht A” all’ancora davanti alla costa Sorrentina nel Golfo di Napoli

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi