Ultimi Articoli

Sommariva (Adsp): “Il nuovo porto non aggraverà il fenomeno erosione, contribuirà anzi a risolvere il problema”

Tempo di lettura: < 1 minuto

MARINA DI CARRARA –La realizzazione del Piano regolatore per lo sviluppo del nuovo Porto di Marina di Carrara non aggraverà il fenomeno dell’erosione della costa massese e versiliese, anzi sarà dato un importante contributo per risolvere il problema.

Questo il senso dell’intervento del Presidente dell’Autorità di Sistema del Mar Ligure Orientale (Porti della Spezia e di Marina di Carrara) Mario Sommariva che ha scritto: “In merito all’allarme sul tema dell’erosione delle spiagge di Ronchi e Marina di Massa, ma più in generale del litorale apuano e versiliese, rilanciato recentemente anche dal sindaco di Forte dei Marmi e dall’Associazione dei Paladini Apuoversiliesi, vorrei confermare che il progetto del nuovo Piano Regolatore, funzionale non a una espansione del porto di Marina di Carrara, quanto a una sua razionalizzazione, non aggraverà in alcun modo il fenomeno che viene denunciato”-.

“È vero, tuttavia, come evidenziato in vari articoli sui quotidiani dalla presidente dei Paladini Apuoversiliesi, Orietta Colacicco, che sono necessari investimenti strutturali per il ripascimento”.

“A questo proposito ribadisco, ancora una volta, la piena volontà dell’Adsp del Mar Ligure Orientale di dare un forte impulso ed un contributo importante per affrontare questo problema. Bisognerebbe guardare al Porto di Marina di Carrara non come a un problema, ma come ad una soluzione. Confermo inoltre, come più volte ribadito, di essere aperto ad ogni confronto sulla questione.”

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi