Ultimi Articoli

Sono sette e non sei le bandiere blu assegnate alle spiagge di Lerici: le origini di un qui pro quo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

LERICI – Sono sette non sei le bandiere blu assegnate ad altrettante spiagge del Comune di Lerici che consolida il suo primato nello stessa costa spezzina.

C’è stata infatti una variazione in positivo nel senso che alle confermate e storiche sei bandiere blu se ne è aggiunta una, quella della spiaggia della Marinella dietro al castello di San Terenzo dove si arriva su una passeggiata recuperata da imponenti lavori di bonifica e di contenimento del costone roccioso sovrastante.

La Marinella si aggiunge dunque a Lido, San Giorgio, Eco del Mare, Fiascherino, Baia Blu e Colombo.

Correttamente la nota di giusto compiacimento del Comune annunciava  ieri che Lerici “festeggia la new entry della Marinella di San Terenzo”.

Nella comunicazione generale, precedente, c’era stato, come si suole dire, uno sviante qui pro quo nel senso che erano indicate sei bandiere blu attribuite al Comune di Lerici mettendo insieme (separate solo da un trattino) la Baia Blu e la Marinella appunto che, come si sa, sono due spiagge non solo distinte ma neppure contigue, separate, sulla linea di costa, da altre calette e spiaggette, sulle quali incombe la collina del Falconara.

Ripetiamo dunque l’immagine della spiaggia della Marinella dietro al Castello di San Terenzo, new entry  nel club di eccellenza delle bandiere blu

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi