Ultimi Articoli

Su gasolio e benzina l’Antitrust chiede dettagliate informazioni (con la Finanza) alle Compagnie petrolifere

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Roma – L’Antitrust ha chiesto alle compagnie petrolifere informazioni sui prezzi per possibili violazioni delle norme in materia di abuso di posizione dominante o di intese restrittive della concorrenza.

Ciò “a seguito dello straordinario aumento dei prezzi della benzina e del gasolio e delle numerose denunce ricevute” .

Ha comunicato con queste parole affidate ad una nota l’ Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato  l’invio della richiesta di dettagliate informazioni alle maggiori compagnie petrolifere avvalendosi anche dell’ausilio della Guardia di Finanza.

“L’obiettivo è quello di approfondire le ragioni di tali aumenti e, nel caso, valutare la sussistenza di spazi per un possibile intervento circoscritto soltanto all’ipotesi di un’eventuale violazione delle norme in materia di abuso di posizione dominante o di intese restrittive della concorrenza”.

Come avvenne nel 2020 l’Antitrust, rivolge la sua attenzione  per “monitorare gli eccezionali incrementi di prezzo che si registrano a volte durante le fasi di crisi e a verificare che tali fenomeni non siano frutto di comportamenti restrittivi della concorrenza”.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi