Ultimi Articoli

Terre di Luni e Fosdinovo: promozione internazionale della Lunigiana con la corsa dei futuri campioni del ciclismo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

Un’altra splendida giornata ha fatto da cornice al 45° Giro della Lunigiana, gara ciclistica internazionale a tappe per la categoria juniores (17-18 anni) che, per la sua stessa storia di scopritrice di talenti è anche chiamata la corsa dei futuri campioni.

Nella seconda giornata, tutta sviluppata lungo la costa del mare naturale della Lunigiana (nome che riporta, come è noto, all’antica città romana di Luni), dopo la partenza da Lerici e dal Golfo dei poeti per la frazione del mattino data dal sindaco Leonardo Paoletti la carovana del giro ha vissuto l’anteprima della frazione del pomeriggio nella splendida cornice di Terre di Luni, realtà che integra ospitalità, sport e agricoltura con attenzione – come si sottolinea nella presentazione del Giro – alla tutela dell’ambiente e alla promozione di un turismo eco-sostenibile. Ed è in questo ambiente che i giovani ciclisti hanno vissuto i momenti di relax e si sono ritemprati prima della seconda prova con traguardo a Fosdinovo.

Arrivo a Fosdinovo che ha sconvolto, dopo il trionfo in Via Chiodo alla Spezia nella prima tappa del francese Rolland, la classifica del 45° Giro della Lunigiana con Lenny Martinez che si è portato in testa alla classifica generale al termine della tappa, tappa che ha visto trionfare Manuel Oioli, il più forte tra i quindici corridori che componevano la fuga iniziale partita dopo 13 chilometri.

E dopo l’ultimo sguardo al mare proprio da Fosdinovo la carovana è pronta la terza tappa di sabato che si svilupperà per 104,9 chilometri tutta nell’entroterra, tra Aulla e Licciana, con partenza e arrivo a Fivizzano, prima del gran finale di domenica, quarta e ultima tappa, con passaggi in terra apuana: partenza da Massa e arrivo a Casano di Luni.

Oltre al contesto sportivo si può tranquillamente affermare che il messaggio promozionale del territorio sta procedendo a gonfie vele, tanto che il sindaco di Lerici ha ribadito che tutti i Comuni del Golfo, della costa apuana e della Lunigiana devono farsi sostenitori convinti di questo Giro internazionale che vede la presenza di 24 Paesi.

Nella foto in alto il palco a Terre di Luni per la presentazione delle squadre del Giro con l’intervento dell’assessore regionale Giacomo Giampedrone e la figlia del grande campione Felice Gimondi. 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi