Ultimi Articoli

Tra i mercati di sbocco della nautica hanno acquisito maggiore importanza per l’export la Francia, l’Australia e la Turchia

Tempo di lettura: 2 minuti

Genova – Secondo il Report di Confindustria Nautica tra i mercati di sbocco che hanno acquisito maggiore importanza per la produzione italiana dell’Alto Mediterraneo sono la Francia, la cui quota sull’export è salita dallo 0,8% al 3,8%; l’Australia, dallo 0,7% al 2,8%, e la Turchia, la cui incidenza è cresciuta dall’1,0% al 2,6%.

Hanno invece perso rilievo Malta, il cui peso si è ridotto dal 10% al 4,2%; le Isole Vergini Britanniche, passate da un’incidenza del 9,1% a una del 3,6%; anche Hong Kong ha perso qualcosa, riducendo il suo peso dal 4,3% al 3,6%. Queste le variazioni che hanno interessato i mercati più rilevanti, ossia quelli aventi un valore di export superiore ai 50 milioni di euro.

Si è insomma modificata la classifica delle principali destinazioni dell’export del polo produttivo dell’Alto Mediterraneo, che nel 2021 appare così composta: al primo e secondo posto si confermano gli Stati Uniti (843,6 milioni di euro di export) e le Isole Cayman (322,5 milioni); le Isole Marshall (175,9 milioni) e il Regno Unito (120,6 milioni) salgono entrambi di quattro posizioni, divenendo terze e quarto; Malta (91,6 milioni) ne perde due, ritrovandosi quinta; la Francia (83,1 milioni) ne guadagna ben otto, divenendo sesta; Hong Kong (79,7 milioni) ne perde una, collocandosi al settimo posto; le Isole Vergini Britanniche (79,5 milioni) ne perdono quattro, scendendo all’ottavo posto; al nono posto fa il suo ingresso l’Australia (61,7 milioni); la Turchia (57,9 milioni) sale al decimo, guadagnando tre posizioni; Cipro (31,4 milioni) si inserisce all’undicesimo posto; la Svizzera (26 milioni) sale di tre posizioni, occupando il dodicesimo posto; infine, il Belize (23,1 milioni), la Repubblica Popolare del Congo (23 milioni) e la Spagna (20,2 milioni), si inseriscono rispettivamente al tredicesimo, quattordicesimo e quindicesimo posto.

Rispetto al 2020, dalla classifica dei principali Paesi di destinazione sono usciti l’Algeria, i Paesi Bassi, Gibilterra, la Croazia e la Grecia.

Per la performance sono tutte positive fatta eccezione per Malta, Hong Kong e le Isole Vergini Britanniche che flettono rispettivamente del -52,0%, -2,9% e -53,9%.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi