Ultimi Articoli

Tre le navi mercantili colpite da missili russi al largo del Porto di Odessa nel Mar Nero

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

Odessa – E’ alta la tensione anche sul fronte sud dell’Ucraina, quello del Mar Nero, e in particolare sul Porto di Odessa, dopo che sono state colpite tre navi dall’inizio del conflitto.

A dare notizia di una  nave giapponese colpita da un missile russo è stato il segretario degli Affari Esteri giapponese sul suo profilo Twitter. La nave si trovava nel Mar Nero. Un missile di provenienza russa avrebbe colpito una parte della nave causando un incendio e bordo e ferendo alla spalla uno dell’equipaggio. 

Anche il ministero dei Trasporti ucraino ha confermato che la nave mercantile Namura Queen, battente bandiera di Panama, è stata colpita da un razzo mentre si trovava a largo dell’Ucraina nel Mar Nero. A bordo della nave è scoppiato un incendio a poppa, subito messo sotto controllo, come ha spiegato l’armatore ucraino Stark Shopping all’agenzia Reuters. La nave era diretta al porto di Yuzhny per caricare grano. Sul posto è intervenuto il rimorchiatore P&O Star che ha soccorso l’equipaggio: “La situazione è sotto controllo” ha aggiunto l’armatore ucraino.

Prima della Namura Queen, terza nave coinvolta nel conflitto, giovedì era stata colpita la nave mercantile Yasa Jupiter, di proprietà turca al largo di Odessa. E sempre al largo di Odessa era stata poi colpita da un missile il cargo Millennial Spirit, battente bandiera moldava, nelle ”acque neutrali” del Mar Nero. A renderlo noto è stata l’Agenzia navale nazionale della Moldavia, spiegando che due membri dell’equipaggio sono rimasti gravemente feriti. A bordo del Millennial Spirit ”è scoppiato un incendio. Le attrezzature e le scialuppe di salvataggio sono state distrutte. L’equipaggio ha lasciato la nave solo con giubbotti anti proiettili”.

Vadim Pavalachi, vicedirettore dell’agenzia navale, ha detto alla Reuters che l’equipaggio del Millennial Spirit era russo. Secondo Pavalachi, la compagnia che gestisce la piccola petroliera da 2.200 tonnellate, è una società ucraina. Le operazioni di soccorso sono state effettuate dalle autorità ucraine.

Fonti: Open, Informa-press, Rainews 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi