Ultimi Articoli

Trillium Flow Technology: il piano strategico di integrazione di Termomeccanica Pompe e Gabbioneta

Tempo di lettura: 2 minuti

LA SPEZIA – Procede il progetto di riorganizzazione di “Trillium Flow Technology” che sta creando in Italia un polo di pompe industriali in grado di competere con le multinazionali del settore.

Dopo l’acquisizione di Termomeccanica Pompe Spa, avvenuta nell’aprile di quest’anno, è iniziata la fase di integrazione delle due realtà storiche italiane: da una parte Gabbioneta con 125 anni di storia e dall’altra Termomeccanica pompe con i suoi 110 anni.

Due aziende che hanno un importante e riconosciuto patrimonio tecnologico, una forte presenza sui mercati internazionali, dotate di strumenti tecnologici all’avanguardia e con uno staff di risorse giovani, preparate e pronte alle nuove sfide.

Sono queste le basi che porteranno ad esprimere al meglio le sinergie tra le due aziende che stanno per essere consolidate attraverso il piano di integrazione. A ulteriore supporto per sviluppare le potenzialità della nuova realtà ci sarà la rete vendite Trillium Flow Tecnology la cui presenza capillare nel mondo consente di raggiungere nuovi mercati.

La riorganizzazione prevede una realtà guidata dall’ ing. Paolo Macchi con i due siti che saranno gestiti come un solo “plant” produttivo.

I due siti, uno a Nova Milanese e l’altro alla Spezia, manterranno, potenziandole, la propria identità e la propria storia.

Nel sito spezzino saranno concentrate le attività di ingegneria e di produzione delle macchine medio grandi, a Nova Milanese le taglie medio piccole.

Le attività di Ricerca e Sviluppo saranno invece gestite dal sito spezzino.

L’ingegner Edoardo Garibotti , dopo aver guidato e risanato la Termomeccanica Pompe Spa fin dalla fase della post liquidazione rimane  nel Consiglio di Amministrazione e assume l’incarico di creare e dirigere  la nuova “Funzione After Market” per tutto il Gruppo Trillium Flow Tecnology per l’area EMEA (Europa Africa e Medio Oriente), una nuova sfida alle dirette dipendenze del presidente del gruppo David Paradis.

La nuova entità di After Market coordinerà, oltre alla struttura tecnica operativa alla Spezia, cinque Società e sei Siti operativi.

La missione è quella di creare un network in grado di servire non solo la flotta installata dei prodotti del gruppo Trillium Flow Technology ma di estendere le attività di servizi post vendita anche alle altre macchine rotanti ad elevata tecnologia quali compressori e turbine.

Lo sviluppo della After Market avverrà anche attraverso la creazione di nuove unità operative nelle aree geografiche internazionali a maggior potenziale.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi