Ultimi Articoli

Anche la prima trimestrale dei porti di Trieste e Monfalcone chiude con tutti i dati in aumento sostenuto

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Trieste Monfalcone – I porti di Trieste e Monfalcone aprono l’anno con un trimestre che per  Trieste segna un +19,5% nelle tonnellate totali.

Gli oltre 14 milioni di tonnellate di merce movimentata da gennaio a marzo del 2022 risentono del forte incremento delle rinfuse liquide (+27,72%) con 9.386.581 di tonnellate movimentate. Le merci varie si attestano su 4.542.690 tonnellate (+4,53%), mentre le rinfuse solide con 210.158 mettono a segno un consistente recupero (+62,29%). Il settore Ro-Ro segna un +12,7%, con 80.654 unità transitate, il settore contenitori segna 201.134 TEU (+2,93%).

Nella movimentazione ferroviaria l’aumento è stato del +13,79% con  2.500 treni movimentati.

Nel porto di Monfalcone, i volumi complessivi dei primi tre mesi del 2022 raggiungono le 820.407 tonnellate di merce (+9,08%). Balzo a doppia cifra per le rinfuse solide (+24,78%) con 649.052 tonnellate. La sottocategoria “prodotti metallurgici” ha registrato un +27,82% (613.782 tonnellate), rappresentando il 74,81% del totale. Da evidenziare gli arrivi di carbone, con 9.834 tonnellate destinate alla centrale termoelettrica e con prospettive di forte ripresa del traffico; spicca, inoltre, un aumento del +93,13% nei cereali con 5.485 tonnellate.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi