Andrea Agostinelli: “Il nuovo svincolo autostradale del progetto Anas di accessibilità all’area portuale di Gioia Tauro è strategico per lo scalo e il suo retroporto”

Tempo di lettura: < 1 minuto

Gioia Tauro – Grande soddisfazione è stata manifestata dal presidente dell’Autorità di Sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio, Andrea Agostinelli, in merito al progetto Anas di accessibilità all’area portuale di Gioia Tauro per traffico autostradale proveniente da Sud.

Grazie alla fattiva collaborazione avviata tra Anas e Autorità di Sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio è stato possibile individuare le aree e le infrastrutture su cui puntare per offrire ulteriore sviluppo allo scalo portuale attraverso i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, rientranti tra gli interventi che insistono nell’Area logistica integrata (ALI) della Regione Calabria in convenzione con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili.

“Grazie alla sinergia istituzionale tra i diversi Enti, abbiamo raggiunto uno straordinario risultato – ha dichiarato il presidente Andrea Agostinelli – che permetterà allo scalo portuale calabrese di essere dotato di una maggiore connessione con l’entroterra. Attraverso una nuova arteria di collegamento tra l’area portuale, la strada statale 18 e l’autostrada del Mediterraneo sarà garantito un collegamento diretto tra il porto e il traffico proveniente dal Sud e sarà, così, assicurato un maggiore sviluppo delle zone retro portuali.

Si tratta – ha concluso Agostinelli – del primo intervento di Anas in Calabria finanziato coi fondi del PNRR, programmato per essere a supporto dell’intermodalità e delle realtà imprenditoriali nazionali e internazionali che decideranno di investire nell’interporto di Gioia Tauro”.

Condividi :

Altri Articoli :

Iscriviti alla nostra newsletter