Ultimi Articoli

Approvate le modifiche alla legge regionale per la Disciplina della pesca nelle acque interne

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Genova – Approvate dalla giunta della Regione Liguria le modifiche sulla legge regionale n.8/2014 per la “Disciplina della pesca nelle acque interne e norme per la tutela della relativa fauna ittica e dell’ecosistema acquatico”.

Le modifiche, su proposta dell’assessore Alessandro Piana, riguardano parametri meno selettivi per la trota iridea e per il salmerino di torrente e l’innalzamento della misura minima di pesca a 25 centimetri per la tinca.

Si vuole aumentare il livello di tutela della specie autoctona tinca e favorire la rimozione delle specie alloctone, cioè di quelle che non caratterizzano il nostro ecosistema per facilitarne il riequilibrio.

Contestualmente viene indicato un periodo diverso di divieto della pesca alla carpa, dall’1° al 30 giugno, per effettuare il fermo nel pieno della fase riproduttiva. Le zone turistiche di pesca sono veri e propri polmoni per i pescasportivi e per le vallate interne, mantenere correttamente l’habitat naturale è tanto più un dovere.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi