Ultimi Articoli

Denuncia della Nautica (6 miliardi di fatturato nel 2021): la nostra burocrazia fa il gioco dei nostri concorrenti

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Genova – Il presidente di Confindustria Nautica Saverio Cecchi torna a denunciare (e chiedere che il governo ascolti e agisca) che con “la nostra burocrazia e le nostre procedure diamo vantaggio ai nostri concorrenti perché i loro governi sono più veloci”.

Lo ha ribadito al “Road to Expo Dubai – Nautica, la grande bellezza della Liguria” in corso a Palazzo della Borsa a Genova aggiungendo che “negli ultimi anni abbiamo sì ottenuto qualcosa ma le risposte arrivano sempre in ritardo”.

Eppure, nonostante queste procedure elefantiache e al contempo da lumaca, la nautica ha raggiunto, a livello nazionale nel 2021, un fatturato complessivo di 6 miliardi, di cui 2,99 di export, dato più in alto mai raggiunto dai record storici del 2007-2008. E ancora nonostante questo la nautica soffre la mancanza di manodopera specializzata, così come molte altri comparti del manifatturiero.

“Mancano – ha detto – professionalità specifiche, perché la tendenza è quella di far proseguire gli studi ai giovani, in modo che ottengano un diploma o una laurea – spiega – e ci si dimentica dell’importanza di imparare un mestiere”.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi